Anche se eletto Da soli quattro mesi il neo Presidente del Comitato Provinciale di Terni, il Prof. Crovari Corrado nonostante la difficile situazione non è stato fermo e ha condiviso con gli uffici nazionali dell’ente ben tre progetti svolti all’interno delle scuole rivolti a soggetti in età scolare che si trovano in varie difficoltà. Il primo è già partito nel mese di novembre 2020 dedicato agli scacchi e titolato “GLI SCACCHI METAFORA EDUCATIVA”;
Quello che presentiamo è un interessantissimo progetto di SPORT INTEGRATO, dal titolo “CAMBIA IL TEMPO” cioè atleti normodotati che giocano con ragazzi in difficoltà anche gravi. Il progetto si effettuerà in varie scuole di Terni Narni e Amelia e al termine , situazione permettendo, sarà organizzata un bellissima manifestazione dal carattere Nazionale e come ulteriore valore aggiunto si formeranno sia a Terni Che a Narni due poli per lo SPORT INTEGRATO. Il tutto sarà presentato il giorno 27 febbraio con una diretta facebook sulla pagina nazionale dello CSEN PROGETTI alle ore 16.45, diretta coordinata dalla referente nazionale SILVIA CIMEI. Il Terzo progetto “LO SPORT SIAMO NOI” dedicato a ragazzi dai 6 ai 14 anni con lezioni al chiuso ma anche e soprattutto in ambiente naturale partirà nei prossimi mesi.

Al via, in diretta dalle sedi delle 20 regioni protagoniste di “Cambia il Tempo”, la presentazione nazionale del progetto promosso dal CSEN che ha l'obiettivo di realizzare i “Poli regionali dello sport integrato”. La presentazione, in diretta sulla pagina Facebook ufficiale di CSEN Progetti vedrà la presenza dei referenti del progetto, di Istituzioni locali e nazionali e dei dirigenti scolastici degli Istituti che, nei prossimi mesi, vedranno i propri studenti impegnati nei laboratori sportivi e artistici.
Il progetto, frutto del lavoro pluriennale teso alla diffusione della cultura dello sport integrato e all’inserimento sociale delle persone con disabilità attraverso lo sport e la cultura, coinvolgerà centinaia di studenti delle scuole di ogni regione e decine di Enti, Associazioni di Promozione Sociale e Istituzioni locali.
In Umbria la presentazione del Progetto Cambia Il Tempo sarà in diretta il giorno 27 febbraio dalle 16:45 alle 17:00 con i seguenti relatori:
Il dott. Lorenzo Lucarelli, Assessore Allo Sport e alla Cultura del Comune Di Narni, il dott. Sergio Di Loreto, Responsabile del Progetto CIT per il Comune di Narni, la dott.ssa Mariacristina Angeli, Presidente Pari Opportunità del Comune di Narni, il dott. Tommaso Strinati, Rappresentante dell’Ass. A.V.I. Umbria, il dott. Albano Grilli, Presidente della Cooperativa CIPSS, i professori Carlo Buzzicotti e Gabriella Brizzi, del Liceo Sportivo Gandhi di Narni, il professor Gianni Arbuatti, dell’Istituto Tecnologico di Amelia e la Referente Regionale del Progetto Silvia Cimei. In Umbria, ed in particolare nella città di Narni, lo sport integrato promosso dal CSEN ha riscosso un grande successo con il Progetto “La Carovana dello Sport Integrato” e continua oggi ad essere sostenuto dal Comune di Narni con il suo patrocinio e dalla collaborazione degli istituti scolastici, dei professori e dei professionisti degli Enti del Terzo Settore territoriali impegnati nella costruzione della Rete Territoriale per lo Sport Integrato.

Durante la presentazione verranno tracciate le linee guida per l'avvio nel mese di marzo dei laboratori nelle scuole, che seguiranno un lungo percorso fino alla realizzazione di due eventi nazionali. Nello specifico, a giugno gli studenti mostreranno al pubblico, con diverse esibizioni, l'esperienza nazionale dello sport integrato. Ad ottobre, invece, sarà il turno dell'evento artistico-culturale, con le opere realizzate insieme dai ragazzi normodotati e disabili che saranno presentate al pubblico.

Lo sport integrato, un'idea progettuale nata cinque anni fa, ha avuto un successo senza precedenti, tanto da far riconoscere il CSEN come principale referente nazionale e internazionale dello sport come occasione per conoscere e apprezzare le differenze tra le persone e favorire una cultura dello sport per tutti. Questo, con la modifica dei regolamenti che sono pensati con regole diverse per persone differenti, in una logica di equità che inserisce i giocatori in un campo di gioco costruito per consentire a persone con disabilità, anziani e giovani atleti di esprimersi al meglio in una logica di solidarietà sociale dove ognuno contribuisce al risultato finale. Regole grazie alle quali ogni ruolo del gioco è indispensabile per vincere la partita. Lo sport integrato, dunque, è promosso come una metafora della vita quotidiana, con il fine di creare le condizioni migliori per consentire a tutti le adeguate opportunità di crescita, in un contesto accogliente capace di valorizzare le differenze.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
35a di campionato, 11/4/2021
Turris - Ternana 0 - 1