Alla fine Danilo Petrucci entra nella Top10 ed è il primo degli italiani, davanti a a Valentino Rossi, sul circuito del Mugello dopo una lotta serrata soprattutto con il compagno di scuderia Iker Lecuona. Partito dalla casella numero 18 Petrux ha guadagnato ben nove posizioni, anche se ha chiuso a 23 secondi dal vincitore Fabio Quartararo e a 6 secondi da Maverick Vinales piazzatosi all'ottavo posto. Poco più di 20 secondi il distacco da Oliveira, 2°, che ha usufruito come Binder (5°) della KTM con il nuovo telaio.

In partenza Petrucci ha guadagnato 4 posizioni, portandosi al 14° posto per poi essere superato da Pirro; è poi risalito al 12° posto per le cadute di Marc Marquez che ha di fatto estromesso anche Morbidelli e Bagnaia. Di nuovo 14° superato da Vinales e da Lecuona. A meno 13 giri Petrux ha messo dietro Pol Espargaro e Lecuona ed era 12°. Il ternano si è scambiato di posizione con il compagno di scuderia almeno in otto occasioni. A meno 4 giri 11° posto grazie alla caduta di Rins e a meno 3 giri 10° per la caduta di Nakagami. Nel finale ha superato Pirro dopo il dritto del pilota Pramac chiudendo così al 9° posto.

Tech3 grazie al pilota ternano è seconda dietro alla Pramac, quarta al traguardo con Zarco, nella graduatoria per i team non ufficiali. Con i 7 punti guadagnati nel Gran Premio d'Italia, vissuto con emozione e dolore per la scomparsa del pilota svizzero della Moto3 Jason Dupasquier, Danilo Petrucci sale in 13ma posizione a pari merito con Rins a quota 23.

Prossimo appuntamento già domenica 6 giugno a Barcellona per il Gran Premio di Catalogna.

Foto di Alex Farinelli

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE