Era nell'aria e puntualmente è arrivato l'annuncio della KTM che per la prossima stagione della MotoGP affiderà una moto del team Tech3 al giovane australiano Remy Gardner, attuale capoclassifica della Moto2.

Diventa scomoda a questo punto la posizione di Danilo Petrucci, per il quale l'opzione di rinnovo da parte della casa austriaca è scaduta qualche giorno fa. Ma una decisione definitiva potrebbe arrivare a luglio, nel periodo di pausa previsto dal calendario del Motomondiale. Decisivi quindi per il pilota ternano, 14° attualmente in classifica con 23 punti, i prossimi impegni in Catalogna, Germania e Olanda che verranno disputati prima del Gran Premio di Stiria, in casa KTM, sul Red Bull Ring a Spielberg in Austria l'8 agosto.

Naturalmente a rischio anche il compagno di scuderia di Petrux, Iker Lecuona. Certo che il problema diventerebbe insormontabile visto l'interessamento della KTM per un altro pilota della Moto2, ovvero Raul Fernandez.

Considerato che Danilo Petrucci, miglior risultato il 5° posto a Le Mans e 9° al Mugello, non ha la stessa moto con nuovo telaio del team KTM ufficiale, i risultati dicono che il ternano ha gli stessi punti di Rins della Suzuki, ne ha 6 in meno rispetto a Miguel Oliveira che corre per il team ufficiale.

Qualcosa potrebbe cambiare per quanto riguarda l'aggiornamento della moto a Barcellona,
ma Danilo Petrucci è ancora pronto a fare di necessità virtù:

“Montmeló non è un tracciato facile e probabilmente sarà di nuovo dura. Sappiamo di dover lavorare molto e forse avremo un aggiornamento da KTM. Ad ogni modo, dobbiamo ottenere risultati migliori con ciò che abbiamo. Abbiamo già fatto alcuni passi avanti al Mugello e spero di poter continuare a migliorare questo fine settimana”.

Nella foto di Alex Farinelli: Danilo Petrucci davanti a Iker Lecuona al Mugello

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE