"Con vivo rammarico, ma acceso sdegno" protesta l'Accademia Calcio per la sconfitta a tavolino (0-3) decisa dal Giudice Sportivo per la partita di Prima Categoria contro l'Ortana. Domenica scorsa al Terra Umbra, dopo l'infortunio di un giovane calciatore dell'Accademia Calcio che veniva trasportato all'ospedale Santa Maria in ambulanza per essere sottoposto successivamente a intervento chirurgico alla testa, la squadra dell'Accademia aveva deciso di non proseguire la partita. Decisione scaturita dalla situazione emotiva dei compagni di squadra, letteralmente sotto shock per il grave infortunio del loro compagno di squadra. Decisione, però, non condivisa con la squadra avversaria che al contrario era decisa a proseguire la partita. Da qui la decisione del Giudice Sportivo che ha comminato lo 0-3 a tavolino per l'Accademia.

L'Asd Accademia Calcio Terni, si legge in una nota della società, in riscontro al Comunicato Figc-Cru del 27/10/2021 che decreta la punizione a tavolino con lo 0-3 a seguito dell'abbandono della gara dei suoi atleti, con vivo rammarico, ma acceso sdegno, eccepisce e precisa quanto segue: "La circostanza di avere interrotto una partita di calcio dilettantistico – si ripete, dilettantistico – poiché i compagni di squadra dell'atleta interessato, sconvolti dalle risultanze del gravissimo infortunio traumatico subito alla testa, per causa involontaria, da un avversario, rappresenta un segno di sensibilità e civiltà sportiva e giuridica. Il diritto alla salute prevale su ogni altra risultanza sportiva. La circostanza di vedersi comminata una sanzione di sconfitta a tavolino per tale motivo è una sconfitta del mondo dello sport. La decisione unilaterale di sospendere la partita mette in luce il comportamento antisportivo di una società, l'Asd Ortana Calcio, sulla quale preferiamo non soffermarci. Non abbiamo altro da aggiungere; non pensiamo ci sia bisogno di stigmatizzare il tenore di una decisione che il Giudice sportivo si è trovato ad adottare".

L'avvocato Giuseppe Calò, fiduciario dell'Accademia Calcio, consapevole dell'imbarazzo del Giudice sportivo in un caso come questo, dichiara: "Sono sconcertato: da giurista, richiederò immediatamente al Comitato Regionale Umbro tutta, e dico tutta, la documentazione necessaria ad approfondire il tema. Da uomo di sport, oltre che giurista, mi dichiaro sconcertato: ma quali sono i confini dello sport dilettantistico, rispetto al risultato sportivo? Quali sono i vantaggi che un movimento trae da simili decisioni?".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Prima Categoria
Squadra Pt G
Sporting Terni 63 30
Real Avigliano 61 30
Tiber 56 30
Fabro 52 30
Sangemini Sport 49 30
Lugnano T. 47 30
Ortana 46 30
Olimpia Pantalla 44 30
Fanello Calcio Orvieto 38 30
Del Nera 35 30
Ciconia 33 30
Pro Ficulle 32 30
Giovanili Todi 28 30
Castello 27 30
Orvieto F.C. 22 30
Accademia Calcio Terni 20 30

ULTIME GARE DISPUTATE