Il Tabellino

VIRTUS TERNI 66 – BASKET ASSISI 61

VIRTUS TERNI: Metalla 6, Picchiarati, Grilli ne, Agliani 8, Barcaroli 7, Passeri 2, Finetti, Rinaldi 13, Cardoni 13, Bartola ne, Gambelunghe 16, Alija 1. All. Sampalmieri

BASKET ASSISI: Caputo 10, Ciancabilla 2, Gatto 10, Visigalli 9, Varriale 7, Tosti 5, Battistoni 12, Antonielli, Orazi 6, Spaccia. All. Felicetti

Parziali: 20-13, 13-19, 18-12, 15-17.
Progressivi: 20-13, 33-32, 51-44, 66-61.

Una bella Virtus Terni continua il suo buon momento di forma battendo anche Basket Assisi in una domenica piacevole di basket al palazzetto di Acquasparta. La gara si presentava con più di un grattacapo per coach Sampalmieri, che ritrovava Alija, ma contestualmente non aveva a disposizione Arra e Macchioni. I padroni di casa partono subito bene, imprimendo alla partita un ritmo elevato, cercando soluzioni in contropiede ed in transizione. La scelta del quintetto piccolo premia i ternani che scappano subito via, dimostrando di voler far propria la gara. Assisi non si scompone e rimane incollata grazie ai canestri da fuori. E’ però la seconda parte del parziale che permette ai nostri di scavare il primo parziale. Coach Felicetti nel secondo quarto corre ai ripari, organizzando una zona che rompe il ritmo ternano e fa ritrovare linfa agli ospiti. Polveri bagnate da fuori per la Virtus che sparacchia dalla lunga non trovando buone collaborazioni nel pitturato. Fermato il ritmo offensivo ternano, Assisi impatta la gara grazie alle buone percentuali di Battistoni, capace di incenerire la retina un paio di volte. Si va al riposo con un vantaggio esiguo per la Virtus. Il secondo tempo parte esattamente come il primo, con la VIrtus a tentare di scappare e con Assisi in grado di rimanere sempre a contatto, soprattutto grazie a numerosi viaggi in lunetta che non permettono mai al quintetto di casa di rilassarsi. Coach Sampalmieri trova la chiave della gara con quintetti piccoli, inserendo anche due play insieme, scelta che ha giovato ad entrambi i nostri “1” bravissimi a segnare attraverso penetrazioni o tiri da fuori. Bene anche sotto, dove Passari si fa trovare pronto. Il finale è tirato con il quintetto di casa a gestire un vantaggio esiguo con un pochino di paura. Alla sirena sarà 66-61 per il gruppo Union, che finalmente, dopo una vittoria autorevole, può ritenersi pronta a sedersi al tavolo delle grandi. Benissimo nel primo tempo Cardoni, nota di merito per Rinaldi e Gambelunghe, davvero ottime le prestazioni, sia in cabina di regia, sia nei punti messi a referto.

Fonte e foto: www.unionbasket.it

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE