“Che io possa vincere ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze”. Il giuramento dell’atleta Special Olympics pronunciato stamattina da Valentina Pettinacci racchiude il perché della stretta collaborazione che il Terni Rugby ha intrapreso con gli amici dell’associazione Tuttingioco. Inclusione e sostegno sono i valori che ci uniscono e che ci guideranno verso i Giochi Nazionali Estivi di Torino il prossimo 4-9 giugno. Il passaggio del Torch Run a Terni ci ha fatto rivivere le emozioni di 5 anni fa quando l’evento si tenne nella nostra città. E siamo stati felici di essere al fianco degli atleti speciali di Special Olympics. Grazie a Carlo Nicoletti, Flavio Passero, Pietro Lisi, Riccardo e Tommaso Matini, Riccardo Lausi, Flavio Martinelli, Riccardo Scimmi al presidente Fabrizio Campana, a coach Suporna Casali e ai genitori che hanno accompagnato il passaggio della torcia olimpica. Di fronte al camposcuola Casagrande è stata svelata la targa posta in memoria della fondatrice mondiale del movimento Special Olympics, Eunice Kennedy Shriver. E adesso tutti pronti per i Giochi Nazionali Estivi di Torino. Da sempre e per sempre il Terni Rugby al fianco dell’inclusione e dello sport.

Presente il delegato provinciale del CONI Fabio Moscatelli che ha detto: "non posso non provare emozione nel vedere quanta passione il nostro territorio riservi allo sport e quanto lo sport contraccambi ergendosi sempre più valore fondamentale per la vita della nostra provincia".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE