Lorenzo Barone è al confine con la Russia. Il viaggiatore solitario di San Gemini, partito con la sua bicicletta il 24 febbraio da Città del Capo per risalire l'Africa e raggiungere Capo Dezhnev, in Russia, entro aprile 2023, dopo aver attraversato l'Africa e poi riabbracciato sua moglie Aygul in Turchia, ha scelto di aggiungere il Kazakistan alla sua impresa.

"Entrato in Georgia ho pedalato tra le montagne fino a raggiungere Tbilisi dove sono stato ospite di Simone, un ragazzo italiano che vive attualmente qui - racconta Lorenzo sui social - finalmente dopo 12 giorni e quasi 1.800 km mi sono fatto una doccia ed ho sistemato tutto. Sono riparto, pronto per superare l'ultimo passo di montagna prima di affrontare l'interminabile steppa tra Russia e Kazakistan. Ho superato il passo a 2.395 metri ed ora sono nell'ultimo villaggio della Georgia a soli 12 km dalla frontiera con la Russia. I paesaggi del Caucaso sono stupendi".

La traversata dell'Asia comincia a prendere forma, Barone ha percorso i primi 1.500 chilometri in 10 giorni, con oltre 10.500 metri di dislivello positivo. In Turchia ha pedalato su un altopiano sempre oltre i 1.000 metri di quota con spesso dei passi oltre i 2.000 metri. "Le temperature sono state abbastanza basse per essere a luglio - aggiunge sul suo profilo Facebook - sono infatti passate dai +5°C di notte ai +23°C di giorno e a causa della pioggia ammetto di aver avuto la pelle d'oca in alcune discese" conclude il viaggiatore solitario.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
1a di campionato, 14/8/2022
Ascoli - Ternana 2 - 1