Quattro continenti, sedici nazioni, quattordici regioni, +20% di iscritti con una crescita sensibile nelle presenze turistiche, un atleta olimpionico e un primatista del mondo di maratona per non vedenti pronto a mettere la sua esperienza a disposizione degli altri. Sono questi alcuni numeri della seconda edizione della Braconi Terni Half Marathon.



La gara organizzata dall’#iloverun Athletic Terni è una delle quattro mezzemaratone umbre presenti nel calendario nazionale e, seppur la più giovane del lotto, ha dato segnali importanti. La manifestazione in programma domenica 13 gennaio con partenza (e arrivo) in viale Leopardi sarà contraddistinta da molte presenze internazionali che vanno ad alzare il livello della manifestazione e non solo dal punto di vista tecnico. Tanti “spicchi” di Europa, Belgio, Spagna, Germania, Inghilterra, Ucraina, Moldavia, Russia, Romania, con la chicca di un atleta del Principato di Monaco, tanta Africa con Kenya, Rwanda, Marocco, Algeria e Costa d’Avorio, Asia con atleti provenienti dalle Filippine e America con presenze dall’Argentina: un grande orgoglio per la società organizzatrice che ha da sempre come “mission” quello di far conoscere Terni non solo in Italia ma anche nel mondo sia con i risultati che con le gare organizzate.



I TOP RUNNER - Da un punto di vista tecnico la gara maschile avrebbe dovuto vivere sulla rivincita fra il rwandese campione uscente Pontien Ntawuyirushintege e il connazionale Primien Manirafasha che lo scorso anno tagliò per primo il traguardo salvo poi essere squalificato per aver più volte spintonato l’amico-rivale. Purtroppo Ntawuyirushintege (tesserato per l’#iloverun Athletic Terni) ha dovuto dare forfait a causa di un recente lutto (la scomparsa della mamma) spianando la strada a Manirafasha grande protagonista in questo periodo con vittorie in serie (l’ultima domenica scorsa nella mezza di Dalmine conclusa a suon di record). I rivali principali saranno i kenyoti Philemon Kipchumba, vincitore dell’Invernalissima, e Samson Mungai Kagia. Al via anche il marocchino Youssef Aich, terzo lo scorso anno, e l’italo-marocchino Mohamed Hajjy. Proprio quest’ultimo è uno dei favoriti per assicurarsi il premio come miglior italiano ma dovrà guardarsi dall’azzurro di cross e corsa in montagna Nadir Cavagna. Ancora di più alto livello la gara femminile con l’ucraina, recente vincitrice della Best Woman e seconda il 31 dicembre nella We Run Rome, Sofiia Yaremchuck che punta a correre sotto l’1h13’ e migliorare così il primato personale. Per riuscirci sarà aiutata da una lepre d’eccezione, il moldavo olimpionico a Londra e Rio de Janeiro Roman Prodius. Attenzione però a l’emergente Beatrice Boccalini (1h13’36” meno di un mese da a Cittadella) mentre il terzo incomodo sarà Aurora Ermini che dopo la vittoria all’Invernalissima va a caccia di una nuova prestazione significativa.

LA CRESCITA – Rispetto a questo periodo dello scorso anno c’è una crescita di circa il 20% nel numero di iscritti che fa pensare ad una quota di presenze di 650-700 atleti. Un numero importante visto che ci sarà una sola prova competitiva e che l’#iloverun Athletic Terni, per non “chiudere” ulteriormente la città, ha deciso di non inserire una prova non competitiva. Due i dati che ci piace sottolineare: la partecipazione di più di 60 atleti della nostra squadra (che con il settore giovanile ha superato quota 200 tesserati per la sola Fidal) e la crescite di presenze da fuori regione con molti atleti che soggiornerano e che hanno contattato le strutture convenzionate.

I PARTNER – Un grande ringraziamento va a chi ha creduto e sostenuto la nostra competizione a cominciare dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni che ha sposato sin dallo scorso anno la nostra manifestazione proprio perché l’obiettivo è quello di valorizzare la città e promuoverla in Italia e nel mondo. E ancora lo Studio Radiologico Braconi che ha abbinato il suo marchio alla competizione, i main sponsor Acea e #iloveru, i top sponsor Energy Solutions e Umbria Controlli ma anche Acqua Sangemini e gli sponsor tecnici, Diadora, Ethic e Bv Sport.

LA GARA SU SKY – La chicca del 2019 sarà la presenza sulla piattaforma Sky con il programma Icarus, trasmissione di alto contenuto tecnico che promuove territorio, ambiente e sport. La redazione di Sky Icarus ha scelto la “Braconi Terni Half Marathon” per uno speciale sulla gara che sarà trasmesso ripetutamente su Sky veicolando in campo nazionale sia il nostro progetto che il nostro territorio

CHARITY PROGRAM – L'organizzazione come lo scorso anno ha deciso di sostenere il prezioso lavoro svolto dal reparto di Oncoematologia dell'Ospedale di Terni diretto dalla Prof.ssa Marina Liberati raccogliendo fondi da destinare in favore dell'AULL (Associazione Umbra per lo studio e la terapia di leucemie e linfomi Onlus).

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.B
31a di campionato, 17/3/2019
Ternana - Imolese 0 - 3
Eccellenza
25a di campionato, 17/3/2019
Orvietana - Pievese 4 - 0
Narnese - Ellera 0 - 0
Promozione gir. B
25a di campionato, 17/3/2019
Campitello - Gualdo Casac. 1 - 0
Sporting Pila - Montefranco 0 - 2
San Venanzo - Viole 2 - 2
Petrignano - Giove 2 - 2
Olympia Thyrus - N. Gualdo Bastardo 2 - 1
Nestor - Amerina 3 - 1
Montecastello Vibio - Terni Est Soccer School 0 - 1
AMC 98 - Julia Spello Torre 1 - 2