Il Tabellino

ORVIETANA - TRASIMENO 2-1

ORVIETANA: Beccaceci, Paletta, Bianco, De Vitis, Dida, Annibaldi, Locchi, Marchi, Danieli, Mortaroli, Keita. All Fiorucci

TRASIMENO: De Leo, Fratini, Antolini, Battistelli, Fiorucci, Moyano,Fattorini, Vinagli, Braccalenti,Ventanni, Silvestri. all. Farsi

Arbitro: Verdoliva di Terni (Giovanardi - Andreani)

Marcatori: 17' rig. e 90' Danieli (O), 84' Silvestri (T)

I biancorossi mettono in cassaforte i primi tre punti, molto pesanti, conquistati di fronte ad un avversario spigoloso, che gioca la palla affidandosi a giocatori di qualità comprovata. Una partita degna della migliore Eccellenza, a conferma delle ambizioni di Orvietane e Trasimeno come del Fiorucci pensiero che prevede un campionato di livello superiore a quello della passata stagione. Era il secondo turno di Coppa, con i biancorossi reduci dai soli 20’ di Narni e la Trasimeno gasata dal rotondo successo a spese della Nestor. Contrariamente a quanto annunciato gioca Danieli, confortato dal risultato degli esami medici che hanno escluso complicanze. E il centravanti fa ciò nella quale è specialista, metterla dentro, realizzando le due reti e assolvendo il compito reclamato dal tecnico: tenere la palla e far salire la squadra. Gioca Paletta, in turno h. 24 sulla fascia, con corse continue di andata e ritorno. Poi la conferma di Keita, il quale, per non smentirsi, come accaduto a Narni mette lo zampino sulla prima segnatura, quella del penalty poi siglato da Danieli. E senza tralasciare un Dida già in forma campionato, onnipresente quale tampone e motore delle ripartenze. Certo è, che, nel primo tempo, l’Orvietana spende una buona parte delle finanze totali, rischiando il default nella parte centrale del secondo tempo. Ma Fiorucci aveva chiesto aggressione a tutto campo, anche se, poi, il ricavato non era pari allo sforzo profuso. Dopo 17’ c’era il rigore, dalla tribuna abbastanza generoso, sensazione subito smentita dalle immagini, chiarissime, dell’aggancio di Antolini al piede di Keita. Bravo l’arbitro, il sig.Verdoliva, deciso nel prendere una decisione non facile. La Trasimeno rifiutava, ad ogni modo, il ruolo di spettatore non pagante, affidandosi a ripartenze veloci che trovavano l’Orvietana meno rapida nella chiusura degli spazi, rispetto ai venti minuti di Narni. Beccaceci viveva, complessivamente, un pomeriggio tranquillo, anche per l’imprecisione degli avanti lacustri. Almeno fino al 50’, quando gli ospiti si vedevano annullare la rete del possibile pareggio, per la posizione di partenza di Ventanni, giudicata irregolare dal secondo assistente. L’Orvietana, in leggero difetto d’ossigenazione, concedeva qualche spazio di troppo, anche perché, con l’ingresso di Sacco, un lungagnone capace di calamitare la palla fra i piedi, la situazione offensiva degli ospiti era andata migliorando. All’85’ la rete del momentaneo pareggio, autore Silvestri, troppo libero nei movimenti, sugli sviluppi di un tiro d’angolo. Giochi chiusi? Assolutamente no, poiché l’Orvietana, sostenuta dall’irriducibile Dida, guadagnava nuovamente campo, giocando la palla con insospettabile naturalezza. Sprint finale premiato dal gol partita di Danieli, a conclusione di una manovra iniziata con la cattura del pallone da parte di Annibaldi, seguita dalla percussione di Perquoti e dalla mezza girata del bomber a trafiggere De Leo.

Foto: Orvietana Calcio

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Eccellenza
Squadra Pt G
Tiferno 44 23
Spoleto 41 23
Narnese 38 23
Orvietana 37 23
Nestor 37 23
Trasimeno 35 23
Sansepolcro 35 23
Pontevalleceppi 33 23
Lama 32 23
San Sisto 29 23
Castel del Piano 29 23
Assisi Subasio 28 23
Ducato 27 23
Angelana 26 23
Gualdo Casac. 14 23
Ellera 11 23

ULTIME GARE DISPUTATE