Il Tabellino

ORVIETANA – MASSA MARTANA 2 – 0

ORVIETANA: Frola, Lanzi, Biancalana, Guinazu, Greco (75’ Di Patrizi), Fapperdue, Cotigni (80’ Keita), Guazzaroni (66’ Proietti), Sciacca, Bracaletti, Vicaroni (54’ Nicodemo). All. Ciccone

MASSA MARTANA: Pernini, Angeli M., Vichi, De Santis (68’ Bertoldi), Alabastri, Mechetti (86’ Antonelli), Francescangeli, Venturi, Gesuele, Mignone (66’ Ferrante), Manni (86’ Monaco). All. Proietti M.

Arbitro: Capoccia di Perugia (Goretti – Ben Boubaker).

Marcatori: 59’ Greco, 65’ Nicodemo

Il Massa Martana perde la partita e, soprattutto, la faccia, qualora abbia conferma l’episodio, increscioso, accaduto nel dopo partita. A quanto riferito dai presenti, quasi tutti amici e parenti in attesa degli atleti, un tesserato del Massa avrebbe raggiunto Rocco Guazzaroni, che si trovava a bordo della macchina di Mario Di Patrizi, suo compagno di squadra, tirandolo giù dalla vettura per poi aggredirlo. Sono intervenute le forze dell’ordine, già in servizio allo stadio, che hanno rilevato i danni fisici subiti da Guazzaroni e quelli subiti dalla macchina. Il Presidente dell’Orvietana, Roberto Biagioli, riassume, così, quanto successo: “Ci sono stati comportamenti degli avversari che nulla hanno a che fare con il calcio e con lo sport in generale e che nel prosieguo si valuteranno meglio i fatti e le decisioni da prendere”.

Quanto raccontato sulla partita di calcio, quella sportivamente “vera”, lo trovate qui sotto:
Vincere il primo tempo, ai punti, serve poco al Massa Martana, autore di una prestazione con il coltello tra i denti, ma poco conta. Sarebbe servita, probabilmente, una gestione un po’ più rigida, rispetto a quella del “lasciar correre”, attuata dall’arbitro Capoccia.
Ciò che pesa, ad ogni buon conto, sono i tre punti che vanno, anche stavolta, all’Orvietana. Che non sfoggia il suo abito migliore rivelatosi, ad ogni modo, adatto alla situazione. Ormai appare sempre più chiaro, come, nell’undici biancorosso siano presenti alcuni uomini in grado di fare la differenza oltre ad uno spirito di corpo davvero invidiabile. Vedere Bracaletti che, dall’alto delle trentotto primavere, sopravanza sullo scatto un avversario molto più giovane o Sciacca che dopo 85 minuti s’impegna nella fase difensiva la dice veramente tutta. Senza dimenticare Greco, esecutore di un calcio piazzato meraviglioso, guadagnato dal solito Sciacca, per scavalcare la barriera e mandare la palla sotto l’incrocio con il quale, dopo un’ora, l’Orvietana apre la pratica per risolvere la partita. Sette minuti dopo raddoppia Nicodemo, al posto giusto nel momento che serve, anche se, il lavoro “sporco” lo fa Sciacca, prima involatosi sul filo del fuori gioco. Il Massa c’ha provato, trovando, sempre, Frola preparato. Inizialmente per alzare, oltre la traversa, un sinistro insidioso di Gesuele. Sarà ancora decisivo su un colpo di testa opera di Angeli Marco, altrettanto sull’angolata conclusione di Monaco. Il Massa aveva giocato la carta della pressione a tutto campo oltre a quella di mettere il guinzaglio alle fonti delle idee biancorosse. Partita maschia, senza esclusione di colpi, qualcuno proibito e la gestione del sig. Capoccia votata, a volte in modo esasperato, a lasciar correre. Non è mancata, per ciò, qualche fase più abitudinaria a una partita di rugby che di calcio. Gli ospiti, sotto di due reti, non hanno mai rinunciato a proporsi in avanti e qui è venuto fuori il carattere dell’Orvietana per venir fuori dalle situazioni più critiche. Con la panchina a fare la differenza, in quanto, Nicodemo, Proietti, Di Patrizi e Keita, subentrati nell’ordine, sono subito entrati nel clima della partita. Nicodemo, ultimo arrivato, si è fatto notare per dinamismo, senso della posizione e piedi, oltremodo buoni.

IL COMUNICATO DEL PRESIDENTE BIAGIOLI

Il Presidente della soc. Orvietana Calcio s.r.l. per gli eventi extracalcistici avvenuti nel dopo gara con il Massa Martana comunica di aver dato mandato al legale della Società di tutelare gli interessi dell’Orvietana Calcio e dei tesserati nelle opportune sedi di giustizia sportive e non. Il legale sarà l’unico autorizzato a parlare dei fatti accaduti …..evitando di mettere carne al fuoco. La Società penserà solo al campionato ed ai fatti sportivi.
ROBERTO BIAGIOLI

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Eccellenza
Squadra Pt G
Orvietana 78 34
Lama 69 34
Narnese 68 34
Ellera 65 34
Pontevalleceppi 56 34
Sansepolcro 49 34
Nestor 48 34
Massa Martana 45 34
San Sisto 44 34
Castiglione Lago 43 34
Olympia Thyrus 42 34
Branca 41 34
Bastia 40 34
Angelana 37 34
Ducato Spoleto 35 34
Castel del Piano 33 34
Gualdo Casac. 20 34
F. Assisi Subasio 19 34

ULTIME GARE DISPUTATE

Eccellenza
34a di campionato, 8/5/2022
Orvietana - Ducato Spoleto 1 - 1
Olympia Thyrus - Nestor 4 - 2
Narnese - Massa Martana 4 - 0
Promozione gir. B
33a di campionato, 15/5/2022
Vis Foligno - Amerina 0 - 0
Todi - Romeo Menti 0 - 0
Terni Est Soccer School - Viole 3 - 0
Superga 48 - Guardea 1 - 0
San Venanzo - Julia Spello 3 - 1
Montefranco - Petrignano 2 - 0
Montecastello Vibio - Campitello 1 - 5
AMC 98 - C4 Foligno 2 - 3