Il Tabellino

ORVIETANA – BRANCA 4 – 1

ORVIETANA: Frola, Lanzi, Flavioni (87’ Barbini), Guinazu, Greco (79’ Di Patrizi), Fapperdue, Cotigni (66’ Proietti), Guazzaroni (66’ Vicaroni), Sciacca, Bracaletti, Nicodemo (83’ Keita). All. Gianfranco Ciccone

BRANCA: Lapazio, Barbacci (73’ Ragnacci), Guerri, Paparelli, Gilardi, Fondacci, Bellucci, Bettelli (46’ Sannipoli), Gaggiotti (66’ Sollevanti), Vispi, Monacelli (92’ Topazio). All. Marco Passeri.

Arbitro: Pieretti di Perugia (Vagnetti – D’Andola)

Marcatori: 32’ Gaggiotti (r) (B), 38’, 48’, 71’ Nicodemo (O), 89’ Di Patrizi (O)

L’Orvietana c’era e c’è. Alla ripresa, dopo un mese e mezzo di sosta, ne fa quattro al Branca trovando in Lorenzo Nicodemo il pezzo che mancava per completare un puzzle che adesso sembra perfetto. Il ventenne romano, proveniente dal calcio pugliese, realizza la prima tripletta con la maglia biancorossa con una prestazione degna del massimo rispetto. Come quella di tutta la squadra, apparsa fresca, rigenerata e con la determinazione delle giornate migliori. Segno che Ciccone e il suo staff hanno lavorato bene anche nel corso della forzata vacanza, perfezionando certi meccanismi nella gestione della partita. Come quello messo in pratica dopo sessantasei minuti e con un gol di vantaggio, quando ha deciso di addormentare il gioco e di amministrare il risultato. Si dirà “lo fanno tutti” ed è vero ma c’è modo e modo. Tant’è che nel periodo i biancorossi hanno realizzato altri due gol.
La partita è stata, da subito, divertente, con il Branca a cercare l’eguaglianza nel modo di giocare, proponendo pressing, difesa accorta e ripartenze. Atteggiamento che non impediva a Frola di restare inoperoso come lo sarà per tutta la partita. L’Orvietana macchia il pomeriggio perfetto con una disattenzione che trova la squadra sbilanciata e costringe Greco a commettere un fallo da rigore. Siamo poco oltre la mezz’ora, la squadra biancorossa ha già confezionato almeno quattro occasioni limpide e l’errore permette al Branca di portarsi in vantaggio. Va a segno
Gaggiotti ma è come un pizzico che urta la suscettibilità degli uomini in maglia biancorossa. Che non si scompongono e, in tre minuti, trovano il pareggio. “Nicodemo – dirà Arcipreti a fine gara – è un ragazzo che ha il gol nelle gambe”. Trova il primo gol, facendosi trovare pronto all’appuntamento con l’assist di Sciacca, realizza il secondo con una gran botta di destro, a giro, che buca la difesa senza dare scampo a Lopazio, mette a segno il terzo con precisione chirurgica, mettendo la palla nell’angolino basso alla sinistra del portiere. Un campionario di situazioni diverse che autorizzano all’ottimismo per il futuro più prossimo. A partire dalla trasferta a Lama, la prossima domenica, nello scontro verità fra prime della classe.
Ciccone opta per l’utilizzo limite della panchina, con cinque cambi. Tutti hanno voglia di giocare e l’andamento della partita fa ritenere giuste le scelte dell’allenatore. Trova gloria Mario di Patrizi, in campo per una quindicina di minuti, con il tocco vincente per la quarta segnatura allo scadere del tempo regolamentare.

Foto Orvietana Calcio

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Eccellenza
Squadra Pt G
Orvietana 78 34
Lama 69 34
Narnese 68 34
Ellera 65 34
Pontevalleceppi 56 34
Sansepolcro 49 34
Nestor 48 34
Massa Martana 45 34
San Sisto 44 34
Castiglione Lago 43 34
Olympia Thyrus 42 34
Branca 41 34
Bastia 40 34
Angelana 37 34
Ducato Spoleto 35 34
Castel del Piano 33 34
Gualdo Casac. 20 34
F. Assisi Subasio 19 34

ULTIME GARE DISPUTATE