"Aumentare l'autostima, essere reattivi nelle difficoltà cercando di sbagliare il meno possibile". La Ternana di Roberto Breda riparte da qui alla vigilia della sfida salvezza al Picco contro lo Spezia, che non sta certo messo meglio della Ternana. "L'atteggiamento deve essere di chi non subisce, si può sbagliare ma con la voglia di andarci a prendere le cose, senza scuse e senza alibi" dice il tecnico trevigiano in conferenza stampa.

Abbottonato dal punto di vista tattico, dopo una settimana di allenamenti a porte chiuse per non sciupare quel piccolo vantaggio dettato dal fattore novità: "Penso di modificare qualcosina, ma parto dal presupposto che non è tutto da buttare. Qualcosa c'è da mantenere, chiaro che ogni allenatore ha le proprie idee e sfumature. Faccio riflessioni ogni tre minuti, in base a questo magari non quello che penso adesso penserò più avanti".

Quale sarà la sua Ternana è ancora presto per dirlo: "Sappiamo che dobbiamo far punti e non abbiamo tempo da perdere. Quello che ho detto ai ragazzi è che sono un amante delle cose provate e codificate, ma quando viene un allenatore nuovo può essere che ci si trovi di fronte a cose non provate. L'importante è non avere alibi, per il resto dovrò cercare di mettere la squadra nelle migliori condizioni".

Come sta la squadra dal punto di vista atletico e come sta Viviani? "Già il cambiare metodologia implica un adattamento. Domani vedremo come stiamo, ma i ragazzi hanno sempre spinto, compreso Viviani. Vedremo cosa scegliere".

La vera Ternana di Breda la vedremo dopo la sosta? "Il mio lavoro mi piace perchè la squadra è una mia creatura, mi piace quasi più adesso che quando giocavo. Ma anche le mie idee dipendono dalle risposte dei ragazzi. Logico che se partiamo con risultato positivo è facile che le idee restino quelle. Ma non mi interessa dopo la sosta, esiste solo domani".

Quanto contano le motivazioni? "Nelle motivazioni ci metto la voglia di risolvere i problemi. E' uno Spezia che retrocede dalla A, con giocatori forti che però non sono diventati ancora squadra. Dobbiamo temere anche l'organizzazione perché Massimiliano è un ottimo tecnico e amico. Il nostro atteggiamento dovrà essere di chi vuole fare punti sempre".

Conta più l'esperienza o la gioventù? "Non guardo l'età dei calciatori, guardo cosa gli chiedo e l'interpretazione che loro danno a quello che gli chiedo. L'esperienza è un fattore importante, ma lo è anche l'entusiasmo e la brillantezza. La disponibilità ce l'ho avuta da tutti, giovani e vecchi".

Che risposte ha avuto dai vari De Boer, Travaglini, Txus Alba e anche Lucchesi che ha fatto le ultime due da titolare? "Risposte positive, tutti i ragazzi hanno qualità. Le indicazioni che ho avuto vanno confermate dalla gara".

Situazione infermeria e ampliamento staff?
"Tutti disponibili, qualche piccolo acciacco ma ci sono tutti. Dal punto di vista dello staff stiamo chiudendo delle situazioni, penso settimana prossima andrà definito tutto".

La Ternana fatica a segnare e prende troppi gol. E' un problema di equilibrio?
"Nel contesto di gioco tutti devono partecipare. Questa squadra ha sulla carta gol anche in altre zone, penso a Casasola e Falletti. Tutta la squadra deve essere improntata ad aumentare la pericolosità e l'efficacia delle conclusioni. Anche la fase di non possesso guardando i numeri non è stata del tutto negeativa".

Una o due punte? "Quando chiedo a un attaccante che ruolo fa e mi risponde 'attaccante' e magari ha fatto 2 gol, gli dico 'allora non fai l'attaccante'. Attaccante è chi fa gol, vediamo domani chi gioca".

Rischio di sottovalutare lo Spezia, squadra sulla carta formidabile che sta rendendo sotto le aspettative? "Non dobbiamo avere la presunzione di pensare che sia facile. Per chi retrocede a volte capita di avere problemi di adattamento, magari qualche giocatore pensa di non meritare di giocare in Serie B. Guardate il Venezia lo scorso anno, partito male e poi si è ripreso, ma anche Cagliari o Genoa. La B non regala niente, è una categoria difficile da gestire. Comunque i valori ci sono, dobbiamo essere bravi a sfruttare la difficoltà di reagire ma sappiamo che ci aspetta una gara difficile sia negli scontri che nell'impatto di squadra. Dobbiamo fare la nostra partita e andare oltre l'ostacolo".

Cosa ne pensa della possibilità degli allenatori esonerati che possono allenare? "Ci sono meno posti di lavoro. Per fortuna ho una squadra adesso. Pensiamo solo a Spezia".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Parma 56 27
Cremonese 50 27
Como 49 27
Venezia 48 26
Palermo 46 27
Catanzaro 45 27
Cittadella 36 26
Brescia 35 27
Modena 35 26
Cosenza 33 27
Bari 33 27
Reggiana 32 27
Sudtirol 32 27
Sampdoria 31 27
Pisa 30 26
Ternana 29 27
Ascoli 27 27
Spezia 26 26
Feralpisalò 21 26
Lecco 21 27

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
27a di campionato, 27/2/2024
Palermo - Ternana 2 - 3
Eccellenza
23a di campionato, 25/2/2024
Terni F.C. - Ellera 3 - 1
Pontevalleceppi - Olympia Thyrus 3 - 2
Angelana - Narnese 3 - 2
Promozione gir. B
23a di campionato, 25/2/2024
San Venanzo - Guardea 3 - 1
Ducato Spoleto - Sangemini Sport 2 - 1
Campitello - Cerqueto 3 - 1
Amerina - Cannara 1 - 4
AMC 98 - Clitunno 0 - 4