Il Tabellino

DUCATO - ORVIETANA 2-2

ORVIETANA: Massetti, Frellicca, Bianco, Bricchetti, Bernardini, Dida, Cotigni (Perquoti),Colace, Polidori (Liurni), Missaglia (Locchi), Caciolla (Gulino). All. Fiorucci

ARBITRO: Castrica di Terni

MARCATORI: 23'pt Cotigni (O), 39'pt Tomassoni (D), 44'pt Polidori (O), 26'st Kola (D).

Un punto per l’Orvietana, che prova a vincere la partita portandosi avanti, è raggiunta, allunga di nuovo prima di subire il gol che fissa il risultato. Partita decisa dalle palle inattive, sempre protagoniste nelle quattro segnature. Aperte dalla bella rete di Cotigni, semplicemente perfetto per scelta di tempo e precisione nel chiudere, di testa, l’angolo battuto da Missaglia. Un fallo inutile, commesso da Polidori in un’azione di uscita, propizia la rete del solito Tomassoni, killer storico della formazione biancorossa. L’esecuzione è perfetta e non lascia scampo a Massetti. Polidori si riabilita, quasi subito, quando l’Orvietana, ancora con Missaglia, batte un calcio da fermo a schema, con la palla scodellata a centro area, sulla quale la zampata del centravanti è vincente. Tutto questo nei primi 45’, chiuso in vantaggio anche per qualità e quantità delle giocate. Non va altrettanto bene la seconda parte, che propone i biancorossi un po’ troppo timidi e non sempre nella condizione di contenere le sfuriate della Ducato, che avrà, ad ogni modo al suo attivo, due traverse. Gulino e Toppo per i locali, sono le prime new entry, ma non sembrano incidere. La seconda sostituzione, sempre per la Ducato, anticipa, di qualche minuto, l’ottimo intervento di Massetti, che mette sul fondo una pericolosa conclusione. Preludio al pareggio, che giunge subito dopo ed è opera di Kola. Riceve palla direttamente dalla bandierina, trova, colpevolmente, semaforo verde nella ricerca della posizione migliore e poi calcia forte, ma tutto sommato centralmente, un pallone che supera Massetti, probabilmente coperto. Fuori, in sequenza, prima Polidori, e, a seguire, Missaglia e Cotigni. Fiorucci dà l’impressione di cercare la svolta che, però, non arriva. Trasuda, anche, qualche timore di uscire sconfitti, con il peso delle assenze di Lispi e Annibaldi che fa capolino, perché l’arretramento si fa più evidente. Visti i precedenti, gli ultimi minuti sono i più temuti. E, al 93’, un contatto ravvicinato, in piena area, fa temere il peggio. Il direttore di gara è posizionato molto bene e il fischio, paventato, stavolta non arriva.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

Eccellenza
Squadra Pt G
Foligno 63 30
Lama 55 30
Sansepolcro 50 30
San Sisto 49 30
Narnese 41 30
Castel del Piano 38 30
Orvietana 38 30
Ducato 38 30
Spoleto 37 30
Pontevalleceppi 36 30
Assisi Subasio 36 30
Angelana 35 30
Ellera 34 30
M. Martana 34 30
Pontevecchio 28 30
Pievese 23 30

ULTIME GARE DISPUTATE