Conquistata Montefiascone, molti dei migliori driver orvietani provano la stessa cosa ad Ascoli, dove è in programma l’edizione n. 58 della Coppa Paolino Teodori, scalata valida per il CIVM. Sarà un’impresa molto più difficile, ma, le prime salite della stagione hanno dimostrato, in generale, come il movimento sia in crescita e ciò fa ben sperare. Il tracciato è abbastanza completo e le maggiori difficoltà vengono dalla scivolosità, come denunciato anche da quel super campione che è Cristian Merli. Che sarà della partita con tutti gli altri big, in preparazione alla Trento – Bondone della prossima settimana. Le quote rosa, nelle Marche, saranno tre. Giulia Gallinella, nella cui classe figurano ben sedici iscritti, Elisa Francese a vedersela con sei maschietti, Margherita Vezzosi è sola alla seconda apparizione. Sarà sufficiente resti tranquilla nel suo apprendistato per ambire alla prima coppa da mettere in bacheca. In classe, con Giulia, ritroviamo Valentino Polegri, il cui percorso di crescita prosegue e dovrà essere confermato dal cronometro. Mattia Chioccia fece bene nel 2018. Si propone nuovamente, rinfrancato dopo l’ottimo percorso nella salita del Lago. Gabriele Bissichini abbandona, per qualche ora, chiavi dinamometriche e altro, ritrovandosi pilota in una salita che conosce bene e l’ha già visto protagonista. Leonardo Spaccino proverà a farsi perdonare dell’errore commesso a Montefiascone. Il suo obiettivo? Limitare il gap da Bicciato e, possibilmente, far meglio dell’altra Impreza iscritta nella classe. A Luca Chioccia l’augurio di portare a termine la gara, mettendo la sua macchina in una posizione dignitosa, visto il numero di antagonisti. I tre pezzi da novanta rispondono, come solito, ai nomi di Daniele Pelorosso, Filippo Ferretti e Michele Fattorini. Daniele avrà, finalmente, le gomme nuove. Prodotte da un costruttore diverso dalla Michelin, portano dietro l’incognita dell’adattabilità alla Clio del forte conduttore orvietano. Il resto della macchina funziona, la concorrenza è, anche ad Ascoli, particolarmente agguerrita, particolare assolutamente non disdegnato da Daniele. Importante che non si ripresentino i guai, troppo numerosi, capitati l’anno scorso. Filippo, fresco dell’assoluto alla Lago – Montefiascone, troverà ad attenderlo un gruppo di piloti molto qualificato. Dovrà fare, senza cercare lo strafare. Sa che i suoi tempi sono sempre più vicini a quelli dei più forti, ma Ascoli non sarà certo l’ultima corsa. Nel 2018 ottenne il successo di classe e la coppa per l’under più veloce, adesso dovrà correre provando a far sentire il fiato sul collo a quelli più esperti di lui. Michele Fattorini, in questa gara, ha buona confidenza con il podio, ma non col gradino più alto. Nell’ultima edizione, quando la macchina funzionava un giorno sì e l’altro no, fece un ottimo quinto. E’ reduce dall’ultimo tradimento, da parte della FA 30, di Morano calabro che lo fece imbestialire (i primi intermedi lo ponevano in lotta per l’assoluto o quanto meno per il podio) e anche da un problema fisico che lo ha costretto per quattro giorni a letto. La sua voglia di primeggiare vorrà battere anche la cattiva sorte. Qualche novità, per adesso secretata, anche sull’Osella a far crescere le motivazioni per l’ex calciatore, a tempo pieno, di Porano. Orvieto e l’orvietano contano, per Ascoli, su undici frecce. Vogliamo sperare che, più di una vada a segno.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
15a di campionato, 17/11/2019
Teramo - Ternana 1 - 1
Eccellenza
11a di campionato, 17/11/2019
Spoleto - Narnese 1 - 3
Orvietana - Gualdo Casac. 2 - 1
Promozione gir. B
11a di campionato, 17/11/2019
Viole - Amerina 2 - 1
Romeo Menti - Petrignano 3 - 0
Montefranco - AMC 98 0 - 2
Massa Martana - Olympia Thyrus 1 - 1
Giove - Julia Spello 3 - 0
Campitello - Vis Foligno 1 - 1
Athletic Bastia - San Venanzo 0 - 2