Il Tabellino

NESTOR – ORVIETANA 1 – 1

NESTOR: BAGNETTI, LORENZINI,SANTANTONIO,CIURNELLI, BIVIGLIA, SCAPPINI, NOFRI ONOFRI (65’ SISANI M.), GORETTI, FASTELLINI (83’ BAGNETTI), SISANI D., FARAGHINI (95’ MARINELLI). ALL. MONTECUCCO

ORVIETANA: BECCACECI, PALETTA, BIANCO (79’ KEITA), ANNIBALDI, DIDA, DE VITIS, SULIMANI, MARCHI (67’ COTIGNI), DANIELI, MORTAROLI (67’ DABO), CHIUMARULO (86’ LOCCHI). ALL. FIORUCCI

ARBITRO: MEO DI ISERNIA (SILVIOLI – KRRIKU)

MARCATORI: 58’ DE VITIS (O), 94’ FARAGHINI (N)

Il cast, con il quale l’Orvietana si propone a Marsciano è quasi completo, col bel gruppo di attori non protagonisti, le comparse, i macchinisti, il regista e quant’altro. Manca soltanto almeno uno dei protagonisti, perché un gol non basta e, a riprese terminate il risultato è uguale a quello della partita di Coppa, uno a uno, che non soddisfa e serve poco alla classifica. Anche la sceneggiatura è abbastanza simile, con un gran primo tempo, nel quale primeggia la traversa di Danieli e palla rimbalzata sulla linea, il ritardo millimetrico di Sulimani e Chiumarulo su ottimi inviti dall’esterno, un grande intervento del portiere di casa su una sventola firmata Mortaroli. Beccaceci, inoperoso per quarantaquattro minuti, entra in scena alla fine, volando a respingere la palla spinta dalla testa di Sisani. Poi la ripresa, sempre con la coppia composta da Danieli e Chiumarulo, insieme per la prima volta, con il numero undici che vanifica l’ottima iniziativa di Sulimani, mancando la sfera a due metri dalla porta, dopo che Beccaceci era stato ancora bravo su una maligna conclusione di Fastellini. Ancora Sulimani, bravo fino alla fase risolutiva, che non trova la porta da posizione più che favorevole. E finalmente il gol, merito della spizzata di De Vitis, trovato in area dalla punizione di radar Mortaroli. La rete stordisce ma non mette k.o. la Nestor, ancora piena di energia, che avanza le truppe nella metà campo biancorossa. Fiorucci rinuncia per un po’ di tempo al tridente, collocando Padella come quarto di centrocampo, per poi tornare all’originale con l’inserimento di Keita. Entra anche Cotignii e quando scocca il novantesimo, il peggio sia ormai alle spalle. Il recupero è corposo, Danieli, con le ultime energie, manca la porta di un soffio, ma c’è il finale che non ti aspetti. Beccaceci ne è l’involontario protagonista. Esce in presa alta, è tradito, probabilmente, dalla palla umida, che schizza dalle mani del portiere verso il palo opposto, per il tocco decisivo di Faraghini.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

Eccellenza
Squadra Pt G
Tiferno 44 23
Spoleto 41 23
Narnese 38 23
Orvietana 37 23
Nestor 37 23
Trasimeno 35 23
Sansepolcro 35 23
Pontevalleceppi 33 23
Lama 32 23
San Sisto 29 23
Castel del Piano 29 23
Assisi Subasio 28 23
Ducato 27 23
Angelana 26 23
Gualdo Casac. 14 23
Ellera 11 23

ULTIME GARE DISPUTATE