A causa della situazione imprevedibile legata all’emergenza coronavirus e visto il perdurare di limitazioni nei viaggi internazionali, FIM, IRTA e Dorna hanno ufficializzato oggi la cancellazione del Gran Premio del Giappone che, originariamente, era previsto dal 16 al 19 ottobre al Twin Ring di Motegi. E’ la prima volta dal 1986 che nel calendario del Motomondiale manca una gara in Giappone. Carmelo Ezpeleta, Ceo di Dorna Sport, ha dichiarato: “Stiamo lavorando molto duramente per poter ricominciare la stagione e per farlo nel modo più sicuro possibile. Per questo abbiamo deciso di restare in Europa fino a metà novembre e di svolgere lì il maggior numero possibile di eventi. Gare oltreoceano, se possibile, potrebbero essere programmate dopo la metà di novembre, il che sarebbe troppo tardi per svolgere un gran premio in Giappone”.

Secondo le ultime indiscrezioni sarebbero 12 le gare distribuite su 5 paesi europei. I Gran Premi saranno condizionati dall’emergenza sanitaria anche nell’organizzazione: si stanno studiando due protocolli, uno medico e uno logistico. Non ci saranno le hospitality, ma solo tendoni o container. Dovrebbero essere ammesse 40 persone per i team ufficiali e 25 per il team satelliti, 12 per Moto2 e Moto3. Quattro giorni prima di partire ognuno verrà sottoposto al tampone. Tutto il personale di gara dovrà indossare le protezioni e, in caso di caduta, il pilota potrà essere toccato solo se necessario.

CALENDARIO PROVVISORIO

19 e 26 luglio JEREZ DE LA FRONTERA
Nel periodo tra il 9 e il 23 di agosto REP. CECA e due gare in AUSTRIA
Inizio settembre MISANO
Tra fine settembre e i primi di ottobre: ARAGON / LE MANS
Da definire BARCELLONA
25 ottobre e il 1 novembre VALENCIA

Nella foto: Danilo Petrucci sulla Ducati numero 9

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
26a di campionato, 21/2/2021
Foggia - Ternana 0 - 2