È ormai abitudine che i grandi calciatori diventino allenatori di rilievo, dato che riescono a usare la loro passione e i loro fondamentali tecnici per poter poi inculcare molta saggezza a calciatori con meno esperienza. Il caso di Cristiano Lucarelli è senza dubbio uno di questi. L'attuale tecnico della Ternana è stato un grande esempio di abnegazione da centravanti e, adesso, sta provando a percorrere con la stessa voglia la strada da tecnico al comando delle Fere, attualmente a metà classifica in Serie B. Lui che è riuscito a coronarsi capocannoniere in Serie A TIM con la maglia del suo Livorno, è adesso un allenatore dai sani principi che sta provando a fare storia con la Ternana.

Lucarelli, goleador di razza in ogni dimensione



Al Libero Liberati, stadio nel quale è già diventato idolo dopo aver raggiunto la promozione in Serie B l'anno scorso, Lucarelli ha portato entusiasmo e abnegazione. Combattivo dalla panchina come lo era in campo, il livornese ha preso il comando di una squadra che dopo l'exploit dell'anno scorso vive ancora l'illusione di poter partecipare ai playoff promozione nella stagione attuale. Le quote disponibili su siti specializzati come NetBet, nel quale è possibile sia scommettere sia fruire di opzioni di gioco diverse, come NetBet slot, vedono infatti i rosso verdi tra i candidati a un possibile finale di stagione importante. Nonostante la lotta si preannuncia serrata per poter raggiungere la zona che permette di disputare gli spareggi valevoli per la promozione, l'entusiasmo nella città umbra è quello di un ambiente che non vuole smettere di crederci. In questo è fondamentale l'operato del suo allenatore, un guerriero che da calciatore ha dimostrato di non tirarsi indietro in nessun momento difficile e di riuscire a tirar fuori il meglio di sé stesso nelle occasioni più complicate.

Una carriera tra il pallone e l'impegno sociale



Non va dimenticato, infatti, che il livornese prima di essere un grande goleador era soprattutto un uomo dai sani principi. Così viene sempre ricordato dai tifosi amaranto Cristiano Lucarelli, che quando giocava aveva come priorità la voglia di far felici i tifosi e le persone. Aver preferito giocare col suo Livorno piuttosto che farlo in altre squadre è stata una delle sue scelte più rappresentative. Va ricordato, infatti, che il livornese rinunciò a un miliardo delle vecchie lire offertogli dal Torino per vestire la casacca amaranto, con la quale avrebbe fatto la storia. Dopo essere stato anche allenatore della sua squadra del cuore, Lucarelli ha optato per la Ternana dove è amatissimo in seguito alla promozione in Serie B ottenuta nella stagione 2020-21. Sempre molto legato alle categorie dei lavoratori, l'attuale tecnico rosso verde non ha mai nascosto il suo impegno nel sociale, arrivando a essere anche uno dei promotori di una squadra calcio gratis proprio a Livorno, che fu inaugurata circa dieci anni fa.

Oggi in panchina, ieri in campo, Lucarelli segue la sua strada con le sue convinzioni per fare la storia. Da Livorno a Terni, con la Serie A nuovamente nel mirino.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
7a di campionato, 1/10/2022
Cittadella - Ternana 0 - 2
Eccellenza
5a di campionato, 2/10/2022
Sansepolcro - Narnese 3 - 3
Foligno Calcio - Olympia Thyrus 0 - 0
Promozione gir. B
4a di campionato, 2/10/2022
Vis Foligno - Amerina 2 - 1
Terni F.C. - Athletic Bastia 3 - 0
Spoleto - Guardea 1 - 0
San Venanzo - Real Avigliano 0 - 0
Ducato Spoleto - AMC 98 2 - 3
Bastia - Campitello 1 - 1
Sporting Terni - Bastia 1 - 0