“Se vai a pesca e non porti la lenza puoi sperare di prendere il pesce”? e ancora: ”Finché c’è vita esiste la speranza”, le due battute con le quali il Presidente dell’Orvietana, Roberto Biagioli, fotografa il particolare momento attraversato dall’Orvietana. Con la prima, il massimo dirigente e azionista di maggioranza, sembrerebbe essersi convinto come la forza che la rosa attuale è in grado di esprimere non è pari al minimo indispensabile per essere competitiva in un campionato “tosto” come si sta rivelando la serie D 2022/23. La seconda, consequenziale, indirizza verso il tentativo di alzarne il livello, perché la classifica, ancorché pessima, non ha ancora condannato l’Orvietana. Il Capo riesce a essere razionale: individuato il problema, bisogna trovare adeguate soluzioni. Che, però, la partita di Grosseto ha reso ancora più complicate. Rinaldi, fino ad allora autore di una prestazione oltremodo buona, in uno scontro di gioco ha riportato la frattura del setto nasale. Dolorosa, quanto non di rapidissima soluzione per quanto si è potuto capire. Il giocatore, accompagnato dallo stesso Presidente, ha preferito rivolgersi al Policlinico perugino. Traorè, dichiarato abile dallo staff, si è di nuovo infortunato poco dopo essere entrato in campo. Forse, manca la conferma, ne avrà per un bel po’ di tempo. Di Jaziri, sottoposto ad ulteriori accertamenti che ne hanno accertato problemi diversi, non se ne prospetta il rientro. In infermeria stazionavano, già, Tomassini e Brondi a completare un quadro veramente poco idilliaco. Fiorucci si ritrova, da subito, con una brutta gatta da pelare ma, com’è nella sua indole, guai a mollare. Anche, perché, la squadra messa in campo domenica, nella quale figuravano giocatori meno utilizzati, ha mostrato un bel carattere e tanta voglia di combattere, almeno fino alle sostituzioni, tutte forzate. Purtroppo, nella rete che ha dato il successo al Grosseto, si è riproposto un episodio visto, rivisto e sempre letale in almeno quattro precedenti partite. Sono attese novità importanti a stretto giro di posta.

COPPA ITALIA La gara di Coppa è in programma a Trestina mercoledì 2 novembre alle 14.30, si tratta di 3° turno che si disputa in gara unica (calci di rigore in caso di parità al 90’): la vincente affronterà ai sedicesimi di finale la vincente di Lupa Frascati – Arezzo.
Arbitrerà l’incontro Falleni di Livorno (Camilli di Roma 1 – Elisino di Ostia)

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
22a di campionato, 28/1/2023
Ternana - Modena 2 - 1
Eccellenza
22a di campionato, 29/1/2023
Olympia Thyrus - Foligno Calcio 3 - 1
Narnese - Sansepolcro 1 - 1
Promozione gir. B
21a di campionato, 29/1/2023
Guardea - Spoleto 0 - 3
Campitello - Bastia 0 - 1
Athletic Bastia - Terni F.C. 1 - 4
Amerina - Vis Foligno 0 - 2
AMC 98 - Ducato Spoleto 2 - 1
Real Avigliano - San Venanzo 0 - 1
Bastia - Sporting Terni 3 - 2