Si è giocata la finale dell’Europa League lunedì 10 giugno a Terni Est tra la Moreno Orsini di Albertino Moresi (nella foto) e la Battisti del Presidente-giocatore Moreno Pitotti.
Ha vinto l’Europa League la squadra che partiva favorita alla vigilia, ovvero la Moreno Orsini che aveva vinto tutte e 6 le gare della competizione e che aveva anche ottimamente figurato nel corso della stagione, 3-2 il risultato finale.
La Battisti del mister Quartucci si è presentata alla gara un’po’ rimaneggiata ed ha sicuramente pesato per loro l’assenza del forte centrocampista ed uomo squadra Roberto Bartoli.
Il primo tempo ha visto subito partire forte la Moreno Orsini che creava diverse occasioni da rete con i suoi due attaccanti Marco Marzani ed Alessandro Bruschi che dialogavano e scambiavano bene salvo poi essere imprecisi in fase di finalizzare in rete, di contro la Battisti forse sentiva la pressione della finale ed era timorosa e non riusciva a ripartire.

La gara si sbloccava verso metà della frazione quanto era abile il laterale Roberto Marzi a depositare in rete in una delle tante occasioni avute a disposizione.
Si andava così al riposo sul risultato di 1-0, punteggio giusto e che andava stretto alla Moreno Orsini e teneva pienamente in corsa la Battisti.
La ripresa vedeva più o meno lo stesso copione, ma la Battisti cercava di alzare il baricentro nel tentativo di riequilibrare la gara e trovava giovamento dall’ingresso in campo dell’aitante bomber Fabio Prece mai domo e sempre abile nel mettere pressione ai difensori avversari ed a far salire la squadra.
Alzando il baricentro però, come prevedibile, la Battisti lasciava campo e spazi dove gli abili attaccanti della Moreno Orsini abilmente imbeccati direttamente dall’ottimo portiere Riccardo Mammuccari creavano ancora diverse occasioni da rete tutte però fallite per imprecisione o per la bravura dell’estremo difensore Lorenzo Pitotti.
Verso il quindicesimo però la Battisti nel tentativo di far ripartire da dietro veloce l’azione sbagliava in impostazione e veniva punita con la rete del 2-0 con Alessandro Bruschi abile a smarcare il portiere ed a depositare in rete indisturbati.
Da qui si accentuava ancora la pressione della Battisti ed aumentavano a dismisura gli spazi per la Moreno Orsini e le occasioni divorate, e come spesso accade nel calcio puntuale la Battisti puniva i regali degli avversari e trovava la bella rete del 2-1 messe a segno, non a caso, dal migliore in campo dei suoi ovvero Fabio Prece che dapprima colpiva la traversa e sulla ribattuta depositava in rete con una splendida semirovesciata.
Mancavano ancora 5 minuti e la gara quindi si riapriva vedendo crescere nella Battisti la convinzione di raggiungere il pareggio, quindi ritmi alti e baricentro ancora più alto.
Tensione alle stelle e squadre decise e determinate su ogni pallone, Moreno Orsini molto chiusa ed accorta dietro e pronta a verticalizzare e Battisti molto alta nel tentativo di pareggiare la contesa, si arrivava così nei minuti di recupero ed era abile Leonardo Ceccarelli a chiudere in rete dopo perfetto assist di Bruschi.
La Battisti però non è squadra mai doma e riprendeva con il bomber Cristian Donati che calciava direttamente in porta da centrocampo e trovava la rete del definitivo 3-2 con una perfetta conclusione che si insaccava a fil di palo.
Bella finale, meritato il successo della Moreno Orsini , ma grande onore e complimenti alla Battisti che ha confermato i grandi miglioramenti di squadra ed ha giocato una finale rimanendo in gara fin

FINALE CHAMPIONS LEAGUE
A seguire la finale dell’Europa League, sempre a Terni Est, si è disputata l’attesissima finalissima della Champions League della Calciotto Cup over 40 2018-2019 tra la Pizzeria Very Good di David Galeone e la Bronzarti del Presidente Simone Eleonori, al termine di una bellissima e corretta partita terminata sulla parità ai tempi regolamentari ci sono voluti dapprima i tempi supplementari e poi i calci di rigore dove ha avuto la meglio la Pizzeria Very Good.
Si affrontavano due tra le migliori squadre dell’Over 40 e come prevedibile né è venuta fari una gara impreziosita da belle giocate individuali e gioco di squadra con i rispettivi mister Ivano Angelucci e Luca Anderlini abili a sfruttare ed organizzare al meglio le ottime rispettive rose di giocatori a disposizione.
Il primo tempo ha visto partire molto forte , come accaduto nella semifinale, la Pizzeria Very Good che seppur priva del forte bomber Luca Palombi, giocava in modo ampio ed armonioso e creava azione da rete sull’asse dei due leader carismatici della squadra Vasco Morelli ed il capocannoniere Alex Taribello, e proprio su una forte conclusione di quest’ultimo respinta dall’ottimo portiere Simone Stanzial si catapultava il bomber Simone Festuccia che portava i suoi in vantaggio.
La Pizzeria Very Good in questa fase era ben messa in campo e riusciva in pieno a mettere in pratica il suo gioco armonioso e creava azioni da rete costringendo Stanzial ad interventi decisivi, di contro la squadra del mister Anderlini non riusciva a trovare il giusto equilibrio tattico ed era troppo precipitosa verticalizzando troppo e restituendo quindi presto palla agli avversari.
Però la Bronzarti piano piano riusciva a riorganizzarsi ed entrava piano piano sempre più in partita e soprattutto salivano in cattedra l’ottimo centrocampista Michele Virgilio ed il centrocampista goleador Alessandro Mari, ed era proprio quest’ultimo che trovava la ripartenza giusta e riusciva a depositare in rete con una conclusione sul primo pala dal vertice destro dell’area di rigore.
La partita ora era più equilibrata con ritmi molto alti e capovolgimenti di fronte che venivano però sventati dalla rispettive retroguardia dove da una parte Pulzonetti e Bernardini e dall’altra Giancarlo e Micangeli neutralizzavano i temibili terminali offensivi avversari.
Si andava così al riposo sula parità.
La ripresa nella prima parte rifletteva le fasi finali del primo tempo con ritmo alto ed occasioni da ambo le parti e squadre corte e coperte nel tentativo di non far regali agli avversari.
Al decimo della ripresa era ancora la Pizzeria Very Good a trovare il vantaggio di nuovo dopo una bella azione veloce finalizzata sotto rete dall’ottimo difensore Roberto Giancarlo.
La gara si accendeva ancora di più ed entrava nel vivo con la Bronzarti che alzava il ritmo e baricentro cercando di ristabilire la parità che infatti arrivava quasi immediata con una gran punizione dal limite dell’ottimo Michele Viriglio.
La Pizzeria Very Good forse pagando gli sforzi della prima frazione andava in difficoltà e la Bronzarti era più in palla e continuava a spingere sull’acceleratore ed a 5 minuti dalla fine si portava in vantaggio dopo una grande azione solitaria del solito incontenibile Michele Virgilio.
A questo punti il mister Angelucci tentando il tutto per tutto sbilanciava la squadra assumendosi il rischio di lasciare campo e spazi alle ripartenze avversarie, ed infatti così accadeva ma la Bronzarti falliva due facile occasioni da rete e non chiudeva la contesa.
La Pizzeria Very Good ci credeva fino in fondo e a due minuti dalla fine trovava il pareggio su rimessa laterale dove veniva lasciato incredibilmente solo sul secondo palo Gianluca Basilici che depositava in rete la rete del pareggio che mandava le due squadre ai supplementari.
I due tempi supplementari vedevano le squadre molto più attente a non subire e lasciare spazi agli avversari e così ben poco accadeva e si andava ai calci di rigore.
Nella lotteria dei calci di rigore risultavano più precisi e freddi i ragazzi della Pizzeria Very Good che realizzavano 4 rigori su 5 c on Luca Palombi, David Galeone, Vasco Morelli e Roberto Giancarlo e falliva invece Simone Festuccia, di contro la Bronzarti ne realizzava 3 su 5 con i goal di Alessandro Mari, Alessandro Ceccarelli, Michele Viriglio, fallivano invece Fabio Carpenelli e Fabrizio Lavari.
Si aggiudicava così il prestigioso titolo la Pizzeria Very Good che festeggiava la vittoria , dall’altra parte delusione per la Bronzarti, a lungo protagonista in stagione e dominatrice da gennaio a maggio , e rammarico per le facile occasioni fallite sul 2-1, ma la squadra del Presidente Eleonori avrà la possibilità di riscattarsi la prossima settimana dove dovrà giocarsi la Supercoppa contro gli Amici Di Enzo.
A seguire le premiazioni, dapprima è stata premiata la vincitrice del campionato invernale ovvero gli Amici di Enzo, poi è stata premiata la vincitrice dell’EUROPA League la Moreno Orsini, poi il capocannoniere della stagione con 48 reti all’attivo Alex Taribello della Pizzeria Very Good ed infine la vincitrice della Champions Legaue appunto la Pizzeria Very Good.
La splendida stagione della Calciotto Cup over 40 si chiuderà la prossima settimana con l’assegnazione dell’ultimo trofeo in palio, ovvero la Supercoppa in una gara che si annuncia accesa e bella e che vedrà protagonista ancora una volta la Bronzarti e gli Amici Di Enzo.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE