Riapriranno anche i centri sportivi che svolgono attività all'aperto lunedì 18 maggio insieme a tutto il commercio al dettaglio, le attività di servizio alla persona rese da parrucchieri e barbieri, le attività di ristorazione e bar, ai quali si aggiungono anche agenzie di viaggio, tour operator e servizi di prenotazione.

La Regione Umbria - si legge sul sito della Regione - ha predisposto una specifica ordinanza per normare le riaperture. La firma dell'ordinanza in questione sarà successiva alla pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che nei giorni scorsi, durante la Conferenza Stato/Regioni, ha annunciato la possibilità, per i Presidenti di Regione, di implementare le riaperture delle varie attività in base alla situazione dei contagi sul territorio regionale.

L'Umbria forte ad oggi di un basso indice di contagiosità, si atterrà al cronoprogramma, vidimato dal Comitato Tecnico Scientifico regionale, già stilato e presentato a fine aprile, modificando solamente le aperture indicate per l'11 maggio che andranno a sommarsi a quelle previste per il 18. Ciò porterà al riavvio, lunedì prossimo, del commercio al dettaglio, parrucchieri e barbieri, ristoranti e bar, ai quali si aggiungono anche i centri sportivi che svolgono attività all'aperto.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE