Taglio del nastro in Bct per la mostra dei 40 Anni del Corriere dell'Umbria, preceduto dalla tavola rotonda "Terni fucina dello Sport". Ad aprire gli interventi il direttore responsabile Sergio Casagrande. Parola anche, tra gli altri, all'assessore allo sport del Comune di Terni Marco Schenardi e al vice presidente del CONI Umbria Moreno Rosati. Alla tavola rotonda hanno partecipato il tre volte campione del mondo di motociclismo Loris Capirossi e l'ex attaccante della Ternana Riccardo Zampagna; videomessaggio per lo schermidore Alessio Foconi, impegnato con la nazionale nella preparazione pre-olimpica.

Le domande sono state formulate dal caporedattore del TGR Umbria Luca Ginetto e dal vice caporedattore sport del Corriere dell'Umbria Luca Mercadini.

Loris Capirossi ha sottolineato il forte legame con Terni dove tutto è iniziato con il team di Paolo e Francesco Pileri (presente all'evento): "La mia storia agonistica è nata qui, ero un ragazzino ed è stato l'avvio di una storia fantastica con la vittoria del campionato del mondo al primo anno". Poi sono seguiti altri due titoli iridati, correndo in tutte le classi: 125-250-500. "Ne avrei potuti vincere 6, ma ero uno da tutto o niente e così ho perso qualche occasione, ma rifarei tutto come prima nessun rimpianto". Poi gli auguri di pronta guarigione a Danilo Petrucci "lo conosco da quando era un bimbo perché il papà lavorava con noi l'ho sentito anche questa mattina, tornerà più forte" e un ricordo legato a Marco Simoncelli. "Era la mia ultima stagione nel Mondiale e a Sepang il terribile incidente che ci ha tolto Marco, ero molto legato a lui ero un po' il suo tutore. Nella prova conclusiva della stagione a Valencia, per onorarlo corsi con il suo numero, il 58".

Anche Riccardo Zampagna ha ricordato i suoi inizi e il sogno di tutti i ternani, quello di indossare la maglia rossoverde "da tifoso in Curva Est a calciatore della Ternana", ma anche quando Gaucci lo chiamò dal Catania al Perugia per disputare l'Intertoto UEFA. "Ho voluto intitolare il mio libro Il calcio alla rovescia (3000 copie vendute con incasso devoluto all'ospedale di Terni per l'acquisto del mammografo digitale, n.d.r.) per la giocata che amavo di più e come è iniziata la mia carriera, partendo da operaio fino a giocare in serie A".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
38a di campionato, 10/5/2024
Feralpisalò - Ternana 0 - 1