Assemblea dei club di Lega Pro spaccata sulla decisione votata per determinare la quarta formazione promossa in serie B. La soluzione del "merito sportivo" basata su criteri aritmetici è passato con una maggioranza risicata: 23 favorevoli e 17 astenuti contro i 13, tra cui la Ternana, per la disputata dei play off. Il meccanismo dei calcoli aritmetici favorisce il Carpi a discapito della Reggiana che è seconda per un'inezia: 4 centesimi di punto. La beffa è completa se si pensa poi che la media viene sporcata dalla partita in più giocata da Varone e compagni (55 punti in 27 gare) rispetto al Carpi (53 punti in 26 partite). Il Bari poi è terzo per una differenza di 1,15 (60 punti in 30 partite). Aver giocato di più alla luce dei fatti è stato penalizzante.

Ora la palla passa alla Federcalcio che sulla base di quanto stabilito delle varie Leghe prenderà la decisione definitiva, ma si preannuncia un'altra estate caratterizzata dai ricorsi.

Il comunicato del Bari

Il Presidente Luigi De Laurentiis (nella foto) in riferimento all’Assemblea Lega Pro:

«Alla luce di quanto emerso dall’odierna Assemblea di Lega Pro, con particolare riferimento alla proposta da porre all’attenzione del Consiglio Federale per l’individuazione della quarta promossa in Serie B, ritengo inaccettabile il criterio suggerito della ‘media punti’, avendo le squadre interessate giocato un diverso numero di partite. Questo sarebbe un criterio valutabile esclusivamente nel caso tutte avessero disputato lo stesso numero di incontri, ma ricordiamo che il Carpi, terza in classifica nel Girone B, ha giocato addirittura 4 gare in meno rispetto alle nostre 30. Sono sicuro che il Consiglio Federale, unico organo deputato ad esprimersi in merito, non potrà prendere in considerazione la proposta maturata, si guardi bene, al termine di un acceso dibattito e con un considerevole numero di astenuti. Noi e molte altre società, come è apparso evidente durante l’Assemblea odierna, siamo pronti a giocarci la promozione in Serie B attraverso i playoff, appena sarà possibile giocarli e nelle modalità che verranno indicate dagli organi competenti. L’SSC Bari, sia chiaro, è pronta a difendere le proprie ragioni e i propri diritti in tutte le sedi opportune».

Il comunicato della Reggio Audace

A seguito dell’Assemblea di Lega Pro svolta in data odierna, la società Reggio Audace si conferma determinata a voler conquistare con lealtà e merito sportivo la Serie B attraverso i play off e il calcio giocato, seguendo tempistiche e modalità che saranno rese note dagli organi competenti. La società si dichiara comunque pronta a far valere i propri diritti in tutte le sedi giudiziarie, federali ed ordinarie, nel caso in cui non sia ritenuto possibile il ritorno in campo.
Si ricorda inoltre che quanto definito in data odierna rimane solo una proposta. Ogni decisione definitiva è rimandata alla esclusiva competenza del Consiglio Federale.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE