Un rush finale intenso quanto elettrizzante attende la Polisportiva Campitello, in tutte le sue essenze. Dalla prima squadra fino al settore giovanile: le squadre rossoblù infatti sono in lizza per centrare la vittoria del campionato. A fare la differenza, oltre ai ragazzi che scendono in campo, sono i singoli componenti dell’organigramma societario: dirigenti, tecnici, collaboratori. La società, in tal senso, può contare su persone motivate e preparate, unite da un rapporto che prevarica il perimetro dell’impiantistica sportiva.
Il segretario Maurizio Scatolini è una figura cardine per il Campitello. Insieme a Maurizio Rosati infatti sono punti di riferimento inequivocabili. Lavorano in sinergia, in taluni casi, distribuendosi gli incarichi in altri. Da oltre 15 anni Maurizio ha ‘sposato’ i colori sociali: “Anche se, quando giocavo a pallone, ho indossato altre maglie di compagini limitrofe – sorride – e pertanto il primo contatto con il Campitello risale al 2005. Decidemmo con mia moglie di iscrivere nostro figlio alla scuola calcio. Dapprima come genitore poi come accompagnatore dei più piccoli. L’inserimento è stato graduale anche grazie all’amicizia fraterna che mi lega con Maurizio Castellani. Ho avuto l’opportunità di collaborare con Alessandro Santini, Marco Laureti e Danilo Lucianetti. In quegli anni i ragazzi del 2000 riuscirono a scrivere la storia dei tornei giovanili. Infine ho abbandonato il ruolo di accompagnatore per seguire la parte gestionale”.
Un ruolo condiviso con Maurizio Rosati: “Il sottoscritto si occupa della Football mentre il collega della Polisportiva Campitello. Da una parte la divisione dei compiti per organizzare il lavoro. Dall’altra l’unità di intenti nel portare a termine determinate attività. La nostra è una società composta da persone legate da un vincolo di amicizia. Insomma una sorta di famiglia allargata. La sinergia è totale proprio per il bene del club. Seguendo la Football Campitello mi occupo del tesseramento dei ragazzi e dell’organizzazione dei vari tornei giovanili. Occorre sempre migliorarsi per cercare di offrire un servizio qualitativo propedeutico alla crescita dei calciatori. Strutture, metodi di allenamento, allenatori e componenti dello staff. Fondamentale essere sempre al passo con i tempi”.
I primi passi calcistici del Campitello sono stati compiuti nella stagione 1973/1974: “A 50 anni dalla fondazione potremmo davvero scartare un bellissimo regalo. Approdare in Eccellenza sarebbe il coronamento di un percorso compiuto dai nostri calciatori, i quali hanno fatto la trafila nelle formazioni giovanili. Si conoscono da anni, hanno costituito un gruppo solido, coeso. Infine è davvero un piacere vederli giocare insieme poiché, anche dal punto di vista atletico, sono preparati davvero bene. Il merito va ascritto al nostro validissimo staff ed al mister Lucà”.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

Promozione gir. B
Squadra Pt G
Campitello 65 28
Bastia 63 28
San Venanzo 56 28
Todi 50 28
Cannara 48 28
Bevagna 44 28
Clitunno 42 28
Ducato Spoleto 40 28
Foligno Calcio 38 28
Guardea 37 28
Cerqueto 30 28
Vis Foligno 24 28
Real Virtus 24 28
Sangemini Sport 22 28
AMC 98 19 28
Amerina 19 28

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
33a di campionato, 13/4/2024
Cremonese - Ternana 1 - 2
Eccellenza
28a di campionato, 14/4/2024
Narnese - Olympia Thyrus 2 - 0
Città di Castello - Terni F.C. 1 - 1
Promozione gir. B
28a di campionato, 14/4/2024
Vis Foligno - AMC 98 0 - 0
San Venanzo - Ducato Spoleto 0 - 0
Real Virtus - Amerina 1 - 2
Guardea - Bevagna 0 - 1
Foligno Calcio - Sangemini Sport 5 - 2
Bastia - Campitello 1 - 0