"Le ho detto solo due volte somaro" dice il contestatore. "Ma ne bastava una" risponde l'allenatore. Ecco il siparietto tra Fabio Gallo e il famoso signore "con il maglioncino giallo" che dopo gli insulti rivolti al tecnico alla fine di Ternana-Catania, ieri ha incontrato Fabio Gallo al termine dell'allenamento. La battuta del mister in conferenza stampa, anticipata ad oggi come è anticipata la partenza della squadra per Bari, chiude definitivamente l'episodio accaduto al termine del match di domenica scorsa: "Chiedo scusa perchè si deve sempre rispettare chi paga il biglietto" dice il mister. "Mi contestava poca aggressione a centrocampo" spiega.

Episodio chiuso e testa al big match di domenica al San Nicola: "Mi preoccupa solo la qualità dei giocatori del Bari, per il resto non credo che la mia squadra possa avere tensioni particolari per lo stadio grande o il pubblico. Rispetto per l'avversario perchè hanno giocatori importanti ma per noi andare da capolista significa poter dimostrare quanto valiamo ancora la testa della classifica. Possiamo essere pericolosi quando riusciamo a tenere il ritmo intenso e la qualità nella costruzione". Ecco la armi della Ternana contro il Bari dell'ex Antenucci, in una partita dove saranno ben otto gli ex da ambo le parti.

"Non credo molto a queste cose - dice Gallo ripercorrendo i suoi anni da calciatore - la motivazione maggiore deve essere mantenere la testa della classifica. La nostra difficoltà più grande emersa fin qui è legata al fatto che a volte non riconosciamo immediatamente le situazioni di pericolo a livello difensivo. Siamo più propensi ad attaccare che a difendere. Dobbiamo essere più svegli e questo è l'aspetto su cui abbiamo lavorato". In settimana sprazzi di 4-3-3 in allenamento: "Non ho preso una decisione ancora, abbiamo lavorato su tutti e due i sistemi. Ho ancora dei dubbi su alcuni giocatori".

Sini, Proietti e Palumbo che sono indisponibili seguiranno comuinque la squadra: "Se tutto va bene settimana prossima Proietti dovrebbe rientrare in gruppo, Sini è meno grave rispetto alla prima impressione ma ha sempre uno stiramento e bisogna avere pazienza. Dubbi di formazione? A centrocampo e come sempre in attacco ma fortunatamente davanti stanno tutti bene Defendi e Paghera hanno svolto in settimana lavoro differenziato, scioglierò il dubbio solo domani anche se a star meglio è Paghera. Abbiamo trascorso una settimana tranquilla, i ragazzi hanno lavorato bene, al massimo come sempre. Ho visto facce attente e cose giuste. Siamo consapevoli che sulla carta loro devono ammazzare il campionato, ma che noi andremo a giocarci la partita come sempre".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE