Il circus della MotoGP arriva questo fine settimana nel paese del sol levante per il GP del Giappone, sedicesimo appuntamento della stagione, il secondo in territorio asiatico dopo la Tailandia 10 giorni fa.

Lo scenario è il circuito Twin Ring Motegi, tracciato situato a circa 145 chilometri a nord di Tokyo, dove il Ducati Team ha ottenuto grandi risultati. Loris Capirossi ha vinto qui per tre stagioni consecutive (2005, 2006 e 2007), Casey Stoner ha fatto lo stesso nel 2010 e Andrea Dovizioso è riuscito conquistare il gradino più alto del podio in una memorabile gara sotto la pioggia nel 2017, dopo un entusiasmante testa a testa con Marc Márquez.

Lo scorso anno invece Dovizioso è caduto mentre era in seconda posizione, in lotta con Márquez, e quindi quest'anno cercherà di ottenere un buon risultato che gli permetta di consolidare la sua seconda posizione in classifica. Anche Danilo Petrucci è salito sul podio di Motegi, proprio nel 2017 quando il pilota Terni è arrivato terzo con la Desmosedici GP del Pramac Racing Team, e questo fine settimana cercherà di ripetersi per restare in lotta per la terza posizione in campionato.

Le ultime quattro gare della stagione saranno fondamentali anche per decidere il titolo costruttori, nella cui classifica Ducati è seconda, e quello riservato alle squadre, in cui il Ducati Team rimane leader con 19 punti di margine.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 5º (162 punti)
“Arriviamo in Giappone molto motivati: abbiamo raccolto delle informazioni utili e positive durante il fine settimana in Tailandia e inizieremo con una buona base. Motegi è un circuito migliore di Buriram per noi e vogliamo sfruttare la situazione. La lotta per la terza posizione è molto serrata e se voglio raggiungere il mio obiettivo devo fare delle grandi prestazioni negli ultimi GP della stagione. Già dalle prove di venerdì vedremo quale sarà il nostro potenziale per questo fine settimana”.

Le prime prove libere del GP del Giappone inizieranno venerdì 18 ottobre alle 10:50 ora locale (le 3:50 in Italia), mentre la gara è in programma domenica 21 alle 15:00 in Giappone (le 8:00 in Italia).

Informazioni sul circuito

Paese: Giappone
Nome: Twin Ring Motegi
Giro veloce in gara: Lorenzo (Yamaha), 1:45.350 (164.0 km/h) - 2014
Record del circuito: Lorenzo (Yamaha), 1:43.790 (166.5 km/h) - 2015
Velocità massima: Ianonne (Ducati), 314.3 km/h - 2015
Lunghezza della pista: 4.8 km
Durata della gara: 24 vueltas (115.2 km)
Curve: 14 (6 a sinistra, 8 a destra)

Ristultati 2018
Podio: 1º Márquez (Honda); 2º Crutchlow (Honda), 3º Rins (Suzuki)
Pole Position: Dovizioso (Ducati), 1:44.590 (165.2 km/h)
Giro Veloce: Márquez (Honda), 1:45.590 (163.5 km/h)

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
15a di campionato, 17/11/2019
Teramo - Ternana 1 - 1
Eccellenza
11a di campionato, 17/11/2019
Spoleto - Narnese 1 - 3
Orvietana - Gualdo Casac. 2 - 1
Promozione gir. B
11a di campionato, 17/11/2019
Viole - Amerina 2 - 1
Romeo Menti - Petrignano 3 - 0
Montefranco - AMC 98 0 - 2
Massa Martana - Olympia Thyrus 1 - 1
Giove - Julia Spello 3 - 0
Campitello - Vis Foligno 1 - 1
Athletic Bastia - San Venanzo 0 - 2