La vittoria di Siena è stata una bella iniezione di fiducia per la Ternana e per Fabio Gallo. Alla vigilia del match di sabato sera a Castellammare di Stabia contro la Cavese, il mister prova a suonare la carica: "Mancano 20 giornate alla fine del campionato, io non mollerò mai di un millimetro la corsa per arrivare più in alto possibile". Messaggio forte e chiaro, a dispetto dei 10 punti di distacco dalla Reggina capolista.

I segnali positivi della vittoria al Franchi sono molteplici: "Mi è piaciuto l'approccio e la determinazione con cui la squadra ha voluto portare a casa la qualificazione e anche il non aver preso gol" ribadisce il mister che è a un passo dal record di vittorie in esterna di sempre sulla panchina della Ternana: "Fuori casa affrontiamo squadre che comunque provano a vincere, in casa invece quando abbiamo perso la fase offensiva degli avversari è stata sempre limitata vuoi per loro scelta o per nostro merito. Questo ci porta a essere più scoperti in casa, anche se l'idea di calcio la portiamo avanti sia in casa che fuori".

Per quanto rigurda il modulo, il mitser sembra intenzionato a confermare il 3-5-2: "Il sistema a tre ha dato buone risposte, ma non ho ancora deciso". Abbondanza in difesa, penuria a centrocampi, ballottaggi in attacco: "Celli ha un'abrasione esterna all'unghia, sanguinava molto ma oggi si è allenato. Paghera ieri è rimasto fermo per un problema muscolare. Non c'è lesione, è solo una contrattura che però deve essere valutata bene domani. Poche alternative a centrocampo dove accanto al punto fermo Palumbo, Salzano dovrà stringere i denti e poi ci sono Defendi e Damian. Proietti ha iniziato la rieducazione, mi auguro possa essere pronto alla ripresa. Se gioca Furlan per le altre due maglie ci sono altrettanti ballottaggi: Vantaggiato o Ferrante, Marilungo o Partipilo. Mi auguro di essere riuscito bene a gestire il minutaggio, la squadra ha recuperato ed anche oggi si è allenata bene. Sfrutteremo le ultime 24 ore per riposare bene".

Che tipo di avversario è la Cavese di Campilongo? "Finora ha giocato sempre con la difesa a quattro. Hanno qualità ed esperienza. Conosco Russotto per averlo avuto a Treviso con Chiappara. Amano giocare al calcio, spero che domani provino a fare la stessa cosa e venga fuori una partita aperta".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE