Prima conferenza stampa del nuovo anno per il tecnico della Ternana Cristiano Lucarelli alla vigilia della gara con il Monopoli alla ripresa del campionato. Le parole del tecnico:

"Tutti i giocatori si sono ripresentati bene, anche perché non è che siamo stati fermi tantissimo e più o meno li abbiamo trovati come li avevamo lasciati. Abbiamo lavorato intensamente per 4 mesi e quindi non siamo ripartiti da zero. E' ovvio che il test probante è domani e che il risultato influisce sul giudizio sulla prestazione. Però abbiamo delle buone sensazioni.

Per quanto riguarda il Monopoli ho parlato spesso ai ragazzi e l'ho paragonata all'Udinese della Serie C. Ovvero quella che era sempre nelle prime sei posizioni, qualche volta andava anche in Europa. Ma che negli ultimi anni ha incontrato qualche difficoltà. Il Monopoli ha dato tanti dispiaceri a tutti, me compreso. Dopo un ciclo lungo con un allenatore bravo e preparato come Scienza quest'anno c'è stato un rinnovamento, cedendo i pezzi più pregiati e cercando di ricostruire una squadra importante. Da quello che abbiamo visto è una squadra alla ricerca di certezze ma che gioca sempre un buon calcio. Anche quando ha perso non ha mai demeritato, è rimasta sempre con tutti anche con le più forti. Ogni tanto ha piazzato qualche colpo importante, soprattutto in trasferta. Non dobbiamo guardare la classifica del Monopoli ma alla qualità del gioco, dietro ha giocatori molto esperti ed è una squadra in grado in ogni momento di poterti fare male. Non dobbiamo guardare alla loro classifica. Noi dobbiamo essere in partita, con la testa nel carro armato e fare tesoro dell'insegnamento che ci ha dato la partita contro la Turris, dove abbiamo pagato a caro prezzo alcune ingenuità".

Rischio campo pesante in caso di pioggia abbondante...

"Sarebbe una partita diversa. Un conto giocare sul terreno asciutto valorizzando le qualità della nostra squadra. Abbiamo anticipato l'allenamento di oggi perché sappiamo che nel pomeriggio sono previste piogge abbondanti".

La situazione, chi sono i disponibili...

"Ferrante non è pronto per giocare dall'inizio, con lui dobbiamo essere molto cauti visto quanto accaduto in passato. Un conto dire è pronto per allenarsi, un conto è dire che può giocare. E' un periodo in cui non può fare scatti, strappare. Adesso deve smaltire il lavoro che ha fatto per tornare in gruppo. I ragazzi sono monitorati in tempo reale, ieri ad esempio non abbiamo fatto allenare Salzano perché nelle prime tre sedute della settimana aveva percorso 28 chilometri ad altissima intensità, sopra i 23 km/h così abbiamo deciso di preservarlo. Anche perché abbiamo iniziato con la società un monitoraggio sui giocatori così da poter prevenire gli infortuni. Stiamo valutando ogni secondo dei nostri allenamenti. Questo grazie alla disponibilità della società. Gli altri infortunati penso che in ordine di recupero siano Frascatore, Mammarella e Celli che dovrebbe aggregarsi tra 20 giorni. Diakite' si è fermato di nuovo. Gli altri sono tutti recuperati".

Ipotesi di un attacco con Vantaggiato dietro a Raicevic (Falletti è squalificato)...

"Si è una soluzione che su certi campi allentati va bene. E' una valutazione corretta che si può fare. Deciderò domani quando vedrò il campo che è stato coperto".

Le voci di mercato su Vantaggiato...

"E' normale che quando fai un campionato come questo i tuoi giocatori siano oggetto d'interesse da parte di altre squadre. Non è che ci meravigliamo di questo. Fino a prova contraria hanno un contratto con la Ternana. Al di là di tutto è la Ternana che deve decidere se cedere o meno un giocatore. Nella fattispecie di Vantaggiato lui ha il contratto in scadenza e qui ci sta pure il gioco dei procuratori che fanno scrivere questo tipo di notizie. Ci siamo espressi già sul mercato. Ho visto tanti nomi accostati alla Ternana. Non ci prestiamo a far rinnovare il contratto a giocatori di altre squadre. Se poi qualcuno avesse la necessità di andare via ne parleremo. Siamo stati chiari ad inizio anno: nessuno avrà il rinnovo prima di aver vinto il campionato. Uno va via anche difficilmente dalla Ternana. Non credo che esista una società in A che al 22 dicembre ha pagato dicembre. Non mi era mai capitato nemmeno da calciatore. L'ho sempre incassato posticipato di tre mesi. Quest'anno il 10 dicembre abbiamo riscosso novembre e il 22 dicembre. Con tutti i chiari di luna che ci sono in giro uno prima di andare via dalla Ternana deve pensarci non una ma 100 volte".

Sui rinnovi di contratto...

"Il presidente Bandecchi quando ci ha incontrato ha detto una cosa chiara a tutti. Se la Ternana vincerà il campionato saranno rinnovati i contratti a tutti. Ora dobbiamo pensare solo al campo, le gratificazioni vanno rimandate alla fine".

Monopoli con il 3-5-2, l'atteggiamento della Ternana...

"Dobbiamo fare quello che abbiamo sempre fatto. Abbiamo iniziato le partite cercando di andare subito ad offendere l'avversario. Non è che domani vado a dire alla squadra partiamo piano. Sapete che prima non c'era questo approccio alle partite ma negli ultimi mesi sì. Quando l'avversario si pianta davanti alla porta può essere proficuo tornare indietro e giocare sulle palle rubate. Dovremo, in questo girone di ritorno, cercare di avere la capacità di lettura di gara. Anche quando siamo andati in vantaggio la Turris è rimasta lì, non si è schiodata e sulle riconquiste ha prima pareggiato e poi ha raddoppiato".

Foto di Stefano Principi

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Ternana 46 18
Bari 38 18
Avellino 31 18
Catania 30 18
Teramo 28 18
Catanzaro 28 17
Foggia 28 18
Turris 27 18
Palermo 24 18
Juve Stabia 23 17
Virtus Francavilla 22 18
Vibonese 21 18
Casertana 21 17
Viterbese 18 17
Monopoli 17 18
Potenza 16 18
Bisceglie 14 18
Paganese 12 18
Cavese 8 18
Trapani -1 0

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
19a di campionato, 17/1/2021
Juve Stabia - Ternana 0 - 3