Sperava nella pioggia Danilo Petrucci al rientro in MotoGP in Thailandia e di acqua sulla pista di Buriram ne è venuta giù tanta, con il rischio addirittura a un certo punto del pericolo dell'annullamento del Gran Premio poi scongiurato. L'abilità sull'asfalto bagnato di Petrux è stata però fortemente condizionata dalla scarsa conoscenza della Suzuki correndo con l'assetto di Joan Mir. Il ternano ha chiuso al 20° posto, mettendo alle spalle 4 piloti, evitando così l'ultima posizione.

"Sono praticamente uscito alla cieca - ha ammesso Petrux - correre senza aver provato la moto sul bagnato per un solo giro non è stato facile. Non ho provato l'assetto, abbiamo messo quello di Mir, che per me era troppo morbido. All'inizio andavo bene, ma poi ho cominciato a soffrire con l'avantreno, ma sono contento di non essere arrivato ultimo. Per il futuro ho opzioni in America, ma vedremo. Ora vado in vacanza, è stato il mio ultimo giorno di lavoro per quest'anno, sono esausto".

Foto: Gold and Goose/Motorsport images

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
14a di campionato, 26/11/2022
Pisa - Ternana 3 - 1
Eccellenza
14a di campionato, 27/11/2022
Lama - Narnese 2 - 1
Cannara - Olympia Thyrus 2 - 3
Promozione gir. B
13a di campionato, 27/11/2022
Todi - Amerina 2 - 1
Terni F.C. - Sporting Terni 4 - 0
San Venanzo - Vis Foligno 0 - 1
Real Avigliano - AMC 98 0 - 1
Clitunno - Guardea 1 - 1
Athletic Bastia - Campitello 1 - 2