Tra due ali di folla festante il passaggio dei corridori diretti al palco per la presentazione delle squadre: una delle tante cartoline del Giro d'Italia. Terni sede di partenza dell'ottava tappa con arrivo a Fossombrone ha riabbracciato la Corsa Rosa dopo 28 anni ed è stato un grande successo. Circa 20mila presenze nel centro cittadino secondo un calcolo degli organizzatori di RCS per un evento sportivo tra i più amati dagli italiani. Applausi e parole di incoraggiamento per tutti, tra i più acclamati anche gli italiani Damiano Caruso, Jonathan Milan e Davide Bais con i due giovani già vincitori di tappa. Ma anche il Campione del Mondo Remco Evenepoel, lo sloveno Primoz Roglic, la Maglia Rosa Andreas Leknessund della DSM, un norvegese di 24, praticamente sconosciuto fino a qualche giorno fa. Tanto tifo anche per un grande velocista come Mark Cavendish e un po' di delusione per l'assenza inattesa di Filippo Ganna fermato dal covid. Sul palco in Piazza Europa non è mancato qualche momento divertente grazie a Davide Formolo della UAE e Alberto Bettiol nei panni di presentatori delle rispettive squadre al posto degli speaker ufficiali. I GRANDI CAMPIONI DEL PASSATO Francesco Moser e Paolo Bettini sono stati protagonisti di primo mattino di una pedalata a scopo benefico con cicloamatori e appassionati, ma sono stati anche tra i più richiesti per foto e selfie successivamente nelle aree Hospitaly allestite nel Villaggio di partenza dagli sponsor (Enel, Banca Mediolanum). Solidarietà e visibilità poi ai 51 lavoratori della TCT oggetto della procedura di licenziamento collettivo. Alle 11.50 il Sindaco Leonardo Latini con al fianco l'assessore allo sport e turismo Elena Proietti ha dato il via alla tappa di 207 chilometri. Partenza lanciata sulla Flaminia in pratica all'altezza della frazione La Castagna e subito bagarre per portare via subita una fuga. E come era successo ieri a Campo Imperatore la fuga di un gruppetto è andata a buon fine con l'irlandese Ben Healy della EF Education che ha un certo punto ha staccato i suoi compagni di avventura, tra cui il Campione d'Italia Filippo Zana classificatosi al terzo posto, per presentarsi da solo sotto l'arco del traguardo in terra marchigiana.

Foto di Emanuele Ubaldi

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
38a di campionato, 10/5/2024
Feralpisalò - Ternana 0 - 1