“Un successo a tutto tondo. Per Terni e per tutta l’Italia schermistica”. Così Paolo Azzi, Presidente della Federazione Italiana Scherma, ha parlato questa mattina in un punto stampa di bilancio del Comitato Organizzatore del Mondiale Paralimpico Terni 2023. “Dopo il grande riscontro del Mondiale olimpico a Milano, anche i Campionati del Mondo paralimpici di Terni hanno confermato la qualità della proposta italiana. Un evento così, Giochi Paralimpici a parte, non c’era mai stato a livello internazionale nel nostro sport e alzerà molto l’asticella anche per il futuro. Il tutto in una struttura splendida e con una partecipazione di pubblico straordinaria, davvero da brividi”, ha aggiunto il Presidente federale Azzi.

Dino Meglio, Coordinatore del settore paralimpico della Federscherma, ha poi aggiunto: “Al di là del sontuoso numero di medaglie, che speriamo d’arricchire ulteriormente nell’ultima giornata, il dato più bello è relativo all’entusiasmo e allo spirito di gruppo. Avevamo 24 atleti in gara di cui ben 8 esordienti. Hanno tirato davanti a un pubblico numero e calorosissimo. Una grande emozione e una tappa prezioso nel nostro processo di allargamento della base”.

Grande soddisfazione per i fratelli Alberto e Francesco Tiberi, che guidano il Comitato Organizzatore Terni 2023: “Abbiamo ospitato oltre 250 atleti in rappresentanza di 31 Paesi, vivendo una splendida Cerimonia d’apertura con la leggenda dello sport italiano Valentina Vezzali come “madrina”, il Ministro per lo Sport e Giovani, Andrea Abodi, e il Presidente del CIP, Luca Pancalli. La gioia più bella è stata la partecipazione dei ragazzi: 4mila studenti sugli spalti, 370 volontari impegnati, 500 persone di supporto in tutto compreso lo staff del Circolo Scherma Terni. Sulle tribune ci sono state circa 2500 persone al giorno, molte di più in un sabato da ricordare con l’oro di Bebe. Un grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo successo”.

+++AGGIORNAMENTO GARE DI OGGI+++
Nel fioretto femminile a squadre l'Italia (Bebe Vio Grandis, Andreea Ionela Mogos, Loredana Trigilia e Alessia Biagini) vince nei quarti di finale contro l’Ucraina per 45-28 ed è in semifinale.
Nella spada maschile a squadre, invece, il quartetto azzurro (Emanuele Lambertini, Edoardo Giordan, Matteo Dei Rossi e Michele Massa) è stato battuto ai quarti di finale dall'Ucraina.
Anche oggi finali dalle ore 17.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
27a di campionato, 27/2/2024
Palermo - Ternana 2 - 3
Eccellenza
23a di campionato, 25/2/2024
Terni F.C. - Ellera 3 - 1
Pontevalleceppi - Olympia Thyrus 3 - 2
Angelana - Narnese 3 - 2
Promozione gir. B
23a di campionato, 25/2/2024
San Venanzo - Guardea 3 - 1
Ducato Spoleto - Sangemini Sport 2 - 1
Campitello - Cerqueto 3 - 1
Amerina - Cannara 1 - 4
AMC 98 - Clitunno 0 - 4