Un premio alla perseveranza nel lavoro e all'abilitā nella guida in condizioni difficili quello ottenuto da Danilo Petrucci sotto la bandiera a scacchi del Gran Premio di Francia. Le Mans si conferma pista amica per il ternano che, dopo la vittoria dello scorso anno e due podi conquistati con la Ducati, ha condotto la KTM del team Tech 3 al quinto posto finale.

Giā nel warm up Petrux aveva fatto intravedere dei netti miglioramenti piazzando le sue ruote davanti a tutti. In partenza poi il ternano aveva guadagnato diverse posizioni, con l'arrivo della pioggia si era portato al sesto posto. Nel traffico ai box per il cambio moto ha poi perso terreno ripartendo con 11 piloti davanti. La sua rimonta č stata costante e si č difeso bene nonostante la pista nel finale si sia asciugata. Ha dovuto cedere una posizione a Pecco Bagnaia (ora secondo nella classifica iridata), ma č stato bravo a riprendersela superando Alex Marquez. Sul podio nell'ordine Miller, Zarco e Quartararo. Per Petrucci il secondo gradino in quello dei team non ufficiali dietro a Zarco (Pramac).

Nella graduatoria del motomondiale il ternano risale fino al 16° posto a quota 16 punti, a pari punti con Marc Marquez (per lo spagnolo oggi due cadute), a una sola lunghezza da Jorge Martin e a due da Alex Marquez.

Prossimo appuntamento domenica 30 maggio con il Gran Premio d'Italia al Mugello.

Foto di Alex Farinelli

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE