E' durato solo poche curve il Gran Premio dell'Algarve per Danilo Petrucci. A Misano era stato mandato sull'asfalto da Mir, in Portogallo è stato Brad Binder anche lui KTM a buttarlo giù. E non è la prima volta che il pilota ternano deve guardarsi da piloti con gli stessi colori.

Archiviata anche la sfortunata prova di domenica scorsa Petrux si consola con l'ufficializzazione della sua partecipazione alla prossima Dakar ed ha iniziato la sua preparazione al rally con l'aiuto nel passaggio dalla MotoGP al Rally dal vincitore della Dakar 2018 e recentemente Campione del mondo FIM Cross-Country Rallies Matthias Walkner (Red Bull KTM Factory Racing), dal due volte Campione della Dakar Toby Price e dal Campione in carica della Dakar Kevin Benavides. Recentemente ha avuto il primo “assaggio” di deserto e della navigazione incredibilmente impegnativa richiesta per le gare di rally in un recente test (in sella alla sua KTM 450 Rally) sotto l’occhio vigile del Rally Sport Manager di KTM, Jordi Viladoms, ex pilota di successo della Dakar. Dopo la stagione MotoGP, l’attenzione di Danilo sarà completamente focalizzata sull’approfondimento della sua educazione alla guida e alla navigazione in vista del suo primo tentativo all’evento di 14 giorni e circa 8.000 chilometri, che inizierà il 1° gennaio.

L’edizione 2022 della competizione si svolgerà in Medio Oriente per il terzo anno consecutivo e consentirà a Petrucci di “tuffarsi” nelle profondità della Dakar per imparare e sviluppare con un occhio alla competizione FIM 2022 e a un potenziale futuro in questo sport.

“Per me è davvero un sogno che si avvera correre la Dakar - ha dichiarato Danilo Petrucci - è un evento che ho sempre voluto fare da quando ero bambino, quando guardavo le videocassette del Rally Dakar degli anni ’80 e ’90. Ora, grazie a KTM, questo sogno si sta avverando. Innanzitutto, vorrei ringraziare KTM per questa grande opportunità; Penso che sarò l’unico pilota che in poco più di un mese ha gareggiato in MotoGP e poi alla Dakar, quindi è un grande orgoglio partecipare. Il mio obiettivo principale è solo finire la gara e godermela. Il primo approccio è stato quello di fare un po’ di allenamento da road book con Jordi, ha gareggiato molte volte in gara ed è finito sul podio, quindi è stato fantastico nell’aiutarmi a imparare questa speciale arte. Ho avuto il mio primo assaggio di guida in sella alla KTM 450 Rally in un test sulle dune di Dubai, dove sono stato con i Campioni della Dakar di KTM e ho potuto imparare tanto da loro: è stato bello vederli guidare, ed erano super gentili e disponibili. Spero che la formazione per il prossimo mese sia sufficiente; di sicuro sarà una gara dura, ma sono emozionato.”

“Il talento di Danilo e il suo carattere lo rendono uno dei pochi ragazzi di livello elité che crediamo possa fare questo passaggio radicale dall’asfalto alle dune - ha detto Pit Beirer, KTM Motorsports Director - è una grande storia per un grande ragazzo. Vogliamo ringraziarlo per la sua professionalità e tutti i suoi sforzi come parte del team Tech3 nel nostro progetto MotoGP e ora è tempo per un altro “mondo”!”

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
16a di campionato, 4/12/2021
Frosinone - Ternana 1 - 1
Eccellenza
18a di campionato, 8/12/2021
Pontevalleceppi - Narnese 2 - 0
Ellera - Orvietana 0 - 1
Branca - Olympia Thyrus 2 - 1
Promozione gir. B
16a di campionato, 8/12/2021
Viole - Terni Est Soccer School 0 - 0
Romeo Menti - Todi 1 - 3
Petrignano - Montefranco 2 - 1
Julia Spello - San Venanzo 0 - 3
Guardea - Superga 48 1 - 1
Campitello - Montecastello Vibio 1 - 0
C4 Foligno - AMC 98 3 - 0
Amerina - Vis Foligno 0 - 0