Il Comune di Terni è stato AMMESSO SENZA RISERVA alla fase concertativa-negoziale con il Dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il progetto proposto unitamente alla FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO per il quale è previsto un contributo di € 4.000.000 per il Centro federale di canottaggio di Piediluco. Il progetto proposto è finalizzato ad omologare e rendere funzionale l’impianto sportivo per lo svolgimento di eventi sportivi di rilevanza internazionale e rendere il centro competitivo e punto di riferimento per la pratica sportiva del canottaggio, sfruttando le condizioni particolarmente favorevoli che offre il Lago. I lavori di rigenerazione da completare sono i seguenti:
posa in opera di nuovi tre pontili galleggianti da canottaggio in un tratto delle sponde del lago di Piediluco per uniformarli ai due pontili già sostituiti;
sostituzione del pontile delle premiazioni;
completamento del campo di regata al fine di omologarlo per lo svolgimento delle gare internazionali;
realizzazione dei camminamenti sul lungo lago in modo da abbattere le barriere architettoniche per l’accesso ai pontili di canottaggio e garantire la fruizione del Lago e la pratica dello sport per tutte le categorie;
riqualificazione energetica dell’intero impianto sportivo;
ristrutturazione edilizia, mediate demolizione e ricostruzione del ricovero imbarcazioni denominato “carpenteria” al fine di completare l’intervento di rigenerazione del Centro Federale e completamento delle opere di finitura del Centro Federale stesso;
completamento dei lavori di ristrutturazione edilizia della torre di arrivo;
ristrutturazione edilizia, della tribuna e relativi servizi igienici mediante la demolizione e la ricostruzione del volume esistente;
rigenerazione dell’intero parco attrezzato, mediante interventi di forestazione, sostituzione delle recinzioni e dei cancelli di accesso, ampliamento e rigenerazione degli spazi di sosta e degli spazi comuni;
recupero e riqualificazione del punto ristoro e relative pertinenze;
rifacimento di tutte le componenti impiantistiche e tecnologiche del centro per renderlo performante;
realizzazione di pali di illuminazione intelligenti, sistemi wireless per i sistemi di dati ed internet ad alta velocità e videosorveglianza;
realizzazione di un percorso benessere di tipo sportivo all’aria aperta;
acquisto di dotazioni per funzionalizzazione del centro, quali attrezzature ed arredi sia fissi che mobili.
"Un grazie di cuore alla FIC che ha creduto nel centro di Terni - dichiara l'assessore e vice sindaco Benedetta Salvati - al presidente Giuseppe Abbagnale e a Nunzio Sorrentino con i quali si è un instaurato un rapporto di stima reciproca e di proficua collaborazione e questo ne è l’ennesimo risultato. Il percorso non sarà semplice, ma la squadra dei lavori Pubblici del Comune di Terni, Piero Giorgini Federico Nannurelli tutte le PO e i tecnici, con la quale mi fregio di collaborare è all’altezza della sfida che l'aspetta".

CLUSTER 1-2
Il Comune di Terni inoltre è stato AMMESSO CON RISERVA alla fase concertativo-negoziale per i progetti proposti (NUOVO CENTRO SPORTIVO POLIVALENTE SAN GIOVANNI E RIQUALIFICAZIONE IMPIANTO SPORTIVO “OVIDIO LAURETI”) e per i quali è previsto un ulteriore contributo di € 2.800.000.

Foto di Emanuele Ubaldi

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
1a di campionato, 14/8/2022
Ascoli - Ternana 2 - 1