Conclusa ai Prati di Stroncone la cerimonia di apertura del 10° Campionato Mondiale 3D di tiro con l'arco che ha visto la sfilata degli oltre 300 arcieri in gara in rappresentanza delle 28 nazioni partecipanti. Gli azzurri sono pronti: domani il via alla gara con la qualifica. Venerdì le finali a squadre ai Prati di Stroncone e sabato le finali individuali al Parco Archeologico di Carsulae. La specialità arcieristica del 3D conta 4 divisioni (arco compound, arco nudo, arco istintivo, longbow) e prevede come bersagli delle sagome tridimensionali dislocate lungo percorsi immersi nella natura, posizionate in pendenza e a distanze sconosciute. Quella che si disputerà tra Terni, Stroncone e Carsulae è la decima edizione di questa rassegna iridata, ed è la seconda ospitata in Umbria dopo quella del 2015.

LA CERIMONIA DI APERTURA - Sono 320 gli arcieri iscritti che ai Prati di Stroncone, a pochi chilometri da Terni, oggi hanno sfilato in rappresentanza delle 28 nazioni partecipanti. La cerimonia si è svolta presso l'Archery Village, la tensostruttura che rappresenta il cuore pulsante della rassegna iridata, da dove si dipanano i tre percorsi di gara allestiti dal comitato organizzatore, che si affida all'esperienza degli Arcieri Città di Terni, la società che ha già organizzato altri eventi internazionali e nazionali su questo territorio e che, pure in questa occasione, ha ottenuto il patrocinio della Regione Umbria, dei Comuni di Terni e Stroncone, oltre che del Parco Archeologico di Carsulae.

Per quanto riguarda l'apertura ufficiale del mondiale, dopo la sfilata di tutte le nazionali presenti, ci sono stati gli interventi delle autorità. In primis quelle dei "padroni di casa": il sindaco di Stroncone, Giuseppe Malvetani e, in rappresentanza del Comune di Terni, l'assessore all'urbanistica Federico Cini. Poi è intervenuto il presidente del Comitato Organizzatore, Stefano Tombesi e, come da protocollo, il giuramento di Berry Brophy in rappresentanza dei Giudici di Gara e dell'azzurra Irene Franchini, in rappresentanza degli atleti, seguiti dal saluto del Vicepresidente Vicario World Archery e Presidente Fitarco, Mario Scarzella, che ha dichiarato ufficialmente aperto il campionato, lasciando poi spazio alle note dell'inno di Mameli.

Nel pomeriggio gli atleti sono invece scesi in campo per svolgere i tiri di prova ufficiali.

GLI AZZURRI IN GARA
- Come detto, nel complesso sono 28 le Nazioni rappresentate in Umbria, con Italia e Stati Uniti che porteranno sui percorsi il maggior numero di atleti: 24 in totale. Queste le nazioni partecipanti: Argentina, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Cile, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Spagna, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Messico, Norvegia, Polonia, Slovenia, San Marino, Serbia, Svezia, Uruguay e USA.

Ieri, sabato 3 settembre, è arrivata la delegazione italiana che, oggi, dopo la cerimonia di apertura, ha svolto i tiri di prova ufficiali. Il Direttore Tecnico Giorgio Botto, coadiuvato dai tecnici Daniele Bellotti e Vincenzo Scaramuzza, ha convocato nel compound Giuseppe Marco Abagnale (Arcieri Del Dahu), Marco Bruno (Arcieri Iuvenilia), Jesse Sut (Kosmos Rovereto), Elisa Baldo (Arcieri Decumanus Maximus), Irene Franchini (Fiamme Azzurre) e Maddalena Marcaccini (Sagitta Arcieri Pesaro).

Per quello che riguarda l'arco nudo (barebow, secondo la dicitura internazionale) i convocati sono Alessandro Rigamonti (Arcieri dell'Isola Bergamasca Orobici), Matteo Seghetta (Arcieri Barbacane Città della Pieve) e Giuseppe Seimandi (Fiamme Azzurre) reduce dai World Games dove ha gareggiato anche Cinzia Noziglia (Fiamme Oro) vincitrice dell’oro e titolare a nella rassegna iridata in Umbria insieme a Luciana Pennacchi (Arcieri Città di Pescia) ed Eleonora Strobbe (Arcieri Altopiano Pinè).

Per la divisione arco istintivo (traditional bow, secondo la dicitura internazionale) saranno in gara Nicola Kos (Arcieri Città di Terni), Fabio Pittaluga (Associazione Genovese Arcieri), Fedele Soria (Arcieri Città di Pescia), Michela Donati (Sagitta Arcieri Pesaro), Daniela Marsetti (Arcieri Stella Alpina Valtellina) e Sabrina Vannini (Arcieri Città di Terni). Infine il longbow che vedrà al via gli azzurri Alfredo Dondi (Le Frecce di Santa Margherita), Giuliano Faletti (Arcieri Delle Alpi), Marco Pontremolesi (Arcieri Fivizzano), Giulia Barbaro (Arcieri I Gatti), Iuana Bassi (Arcieri Tigullio) e Cecilia Santacroce (Ypsilon Arco Club).

IL PROGRAMMA - Domani, lunedì 5 settembre, il via alle gare con il primo turno di qualifica, mentre martedì andrà in scena la seconda giornata di qualifiche. Mercoledì verranno assegnate le prime medaglie, quelle del mixed team con finali per l'oro e per il bronzo previste in mattinata. Giovedì sarà una lunga giornata tutta dedicata ai match eliminatori dell'individuale che decreteranno i semifinalisti. Venerdì ai Prati di Stroncone scenderanno in campo le squadre: al mattino per i turni eliminatori e poi le sfide su 4 piazzole che assegnano le medaglie. Sabato, ultimo giorno di gara, la carovana dei partecipanti si sposterà nello splendido scenario del Parco Archeologico di Carsulae, dove si disputeranno le semifinali e le finali individuali.

WEB E TV - La manifestazione verrà seguita con news, post social e fotografie pubblicate giornalmente dalla Fitarco e da World Archery. Il Comitato Organizzatore metterà a disposizione della Federazione Internazionale le immagini delle finali di sabato. Una sintesi delle finali individuali disputate a Carsulae verrà trasmessa nei giorni successivi alla gara su Rai Sport.



ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
7a di campionato, 1/10/2022
Cittadella - Ternana 0 - 2
Eccellenza
5a di campionato, 2/10/2022
Sansepolcro - Narnese 3 - 3
Foligno Calcio - Olympia Thyrus 0 - 0
Promozione gir. B
4a di campionato, 2/10/2022
Vis Foligno - Amerina 2 - 1
Terni F.C. - Athletic Bastia 3 - 0
Spoleto - Guardea 1 - 0
San Venanzo - Real Avigliano 0 - 0
Ducato Spoleto - AMC 98 2 - 3
Bastia - Campitello 1 - 1
Sporting Terni - Bastia 1 - 0