Si è svolto ieri pomeriggio presso la sala conferenze dell’Hotel Garden un convegno organizzato dal Lions Club Terni Host per parlare dell’ importanza del ruolo che lo sport può ricoprire a livello sociale.

Nel convegno si è trattato lo sport come luogo di incontro dove le differenze non sono un ostacolo, ma elementi da valorizzare: la ‘vittoria più bella’ non è più la ricerca della prestazione ad ogni costo, ma quella di non lasciare indietro nessuno. "In una società che sembra voler premiare esclusivamente modelli comportamentali volti all’esaltazione esasperata dell’io individuale – afferma il presidente del Lions Club Terni Host, Stefano Lupi - vogliamo accendere la luce su storie di persone, donne e uomini, che ogni giorno combattono e vincono la loro battaglia di inclusione attraverso la pratica sportiva. Vogliamo superare l’ignoranza ed il pregiudizio. Le ragioni del nostro impegno sono affidate al cuore dei giovani. Le disabilità sono diverse e ciascuna di esse, se accolta e capita, costituisce una ricchezza da tutelare e valorizzare".

Al convegno è intervenuto anche il presidente del Circolo Scherma Terni Alberto Tiberi: "Questo dell’ inclusione è un tema molto importante. La nostra federazione schermistica ha una politica meravigliosa per quanto concerne questo argomento , dal mese di gennaio sono stati avviati degli allenamenti integrati che vedono campioni olimpici e campioni paraolimpici svolgere allenamenti insieme. Ad esempio il nostro atleta ternano Alessio Foconi ha avuto la possibilità di allenarsi con Bebe Vio. Anche nella nostra sala ternana teniamo dei corsi di scherma paralimpica dove gli atleti si allenano tutti insieme. Lo sport è un momento in cui lei barriere devono cadere e questo accade nella scherma . L’ organizzazione del grande evento che ci vedrà protagonisti ad Ottobre 2023 I Campionati del Mondo di Scherma Paralimpica richiedono una grande impegno organizzativo per preparare la città, le strutture, i volontari ad accogliere nel miglior modo atleti che vengono da tutto il mondo. Mi auguro che il mondiale che ospiteremo possa ricevere gli stessi apprezzamenti che abbiamo ricevuto per l’Europeo del 2018".

Il maestro Daniele Anile ha invece spiegato l’ esperienza che vive quotidianamente con i ragazzi della Scherma Paralimpica: "Per me gli atleti non hanno etichette, so che alcuni particolari movimenti saranno delle sfide ma queste le affrontiamo anche noi tutti i giorni, ognuno di noi ha dei limiti. Negli anni ho capito una cosa importantissima che il vero maestro è lo sport e la mia maestra era la scherma. Lo sport, oggi , è l’unico mondo dove c’è inclusione reale, perché banalmente è l’unico ambiente veramente meritocratico".

Hanno partecipato al dibattito il presidente del Lions Club Terni Host Stefano Lupi, il Delegato del comitato Paralimpico Tommaso Strinati, Il fondatore delle Special Olympics Italia Alessandro Palazzotti, il Consigliere Federale FISDIR Marco Peciarolo, il Consigliere Federale Fitarco Italia Stefano Tombesi ed l’ assessore allo Sport del Comune di Terni Elena Proietti Trotti.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
15a di campionato, 3/12/2022
Venezia - Ternana 2 - 1
Eccellenza
15a di campionato, 4/12/2022
Olympia Thyrus - Angelana 1 - 1
Narnese - Cannara 2 - 1
Promozione gir. B
14a di campionato, 4/12/2022
Sporting Terni - Bevagna 1 - 2
Campitello - Terni F.C. 0 - 2
Bastia - San Venanzo 2 - 1
Amerina - Athletic Bastia 1 - 1
AMC 98 - Todi 0 - 1
Guardea - Real Avigliano 2 - 2