Il Tabellino

ORVIETANA – SAN SISTO 1 – 0

ORVIETANA: Frola, Biancalana, Flavioni, Guinazu, Greco, Fapperdue, Proietti (36’ Cotigni), Guazzaroni (69’ Vicaroni), Sciacca, Bracaletti, Keita (50’ Nicodemo). All. Ciccone

SAN SISTO: De Marco, Fiorucci (85’ Barbarossa), Siena, Benda, Stella, Milletti. Ceccomori (69’ Paradisi), Cerboni, Russo, Marcaccioli (55’ Salvucci), Del Prete. All. Valentini

Arbitro: Aloi di Gubbio (Fiordi – Fiorucci)

Marcatori: 94’ Fapperdue

L’urlo liberatorio arriva solo al 94’. Un fallo su Nicodemo, verso l’out di destra, genera il calcio piazzato affidato all’esecuzione di Greco. E’ l’ultima speranza per conquistare i tre punti, dopo una partita che ha visto un’Orvietana esprimersi ad uno standard inferiore al consueto. Greco lucidato il suo mancino, calcia la palla che disegna una traiettoria pregevole in un’area oltremodo affollata. Fapperdue, appostato dalle parti del primo palo, approfittando di un po’ di confusione, trova la zampata giusta e la palla si avvia, lentamente verso la rete. Un percorso che sembra interminabile, prima che sia completo. Basta e avanza per festeggiare un successo, ormai insperato, con il quale l’Orvietana conserva gli otto punti di vantaggio sul Lama, con la squadra altotiberina in gol e vincente, anch’essa al 94’. Ciccone, alla vigilia, aveva chiesto ai suoi una partita a mente sgombra per non ripetere una prestazione scialba come quella proposta con l’Angelana. Qualcuno dei suoi deve aver pensato bene di andare anche oltre. A risentirne sono state immagine e sostanza, tanto che, per la prima volta nella stagione, si è alzato qualche isolato grido di disapprovazione. Storia vuole, però, che alla lunga sia premiata la qualità e la giocata della ditta, Nicodemo, Greco, Fapperdue ne è stata la conferma. A questi vanno aggiunti Frola e Flavioni. Il portiere per essersi eretto a protagonista con una respinta sul tiro di Del Prete dalla corta distanza, Flavioni con la pregevole percussione, anche questa a risultato bloccato, sventata dalla ribattuta di De Marco, in una delle rare azioni lineari sviluppatesi nel corso della partita. Ad ogni modo la classifica dei più meritevoli vede al primo posto Fapperdue. Il centrale, oltre al gol della vittoria, si era già reso protagonista di un salvataggio in extremis, al minuto 43, sul tiro a botta sicura di Marcaccioli, ben indirizzato verso la porta. Episodio che ha fatto ricordare quello con l’Angelana, quando, sempre Fapperdue, tirò letteralmente fuori dalla porta un pallone che aveva scavalcato Frola. Nicodemo, fermo da oltre venti giorni e subentrato al 50’, ha dato conferma di essere giocatore vero. I suoi numeri denotano l’aver frequentato una buona scuola, dove ha appreso tecnica e senso tattico. Sa come muoversi e farsi trovare dai compagni. Peccato per l’infortunio occorso a Proietti, sostituito da Cotigni e per una botta alla caviglia presa dallo stesso Nicodemo, di cui, si spera non abbia a risentirne. Anche perché, domenica prossima è in programma la trasferta di Narni dove servirà l’Orvietana con indosso l’abito migliore.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

Eccellenza
Squadra Pt G
Orvietana 78 34
Lama 69 34
Narnese 68 34
Ellera 65 34
Pontevalleceppi 56 34
Sansepolcro 49 34
Nestor 48 34
Massa Martana 45 34
San Sisto 44 34
Castiglione Lago 43 34
Olympia Thyrus 42 34
Branca 41 34
Bastia 40 34
Angelana 37 34
Ducato Spoleto 35 34
Castel del Piano 33 34
Gualdo Casac. 20 34
F. Assisi Subasio 19 34

ULTIME GARE DISPUTATE