Il delegato provinciale del Coni Fabio Moscatelli traccia il bilancio dello sport ternano per l'anno che si sta chiudendo. Gli auguri per il 2024:

Fine anno tradizionalmente tempo di bilanci e considerazioni. Il 2023 è stato un anno importante per il nostro movimento sportivo provinciale. Un anno pieno di eventi, di successi, di crescita e riflessione. Un anno dove si sono coniugate le varie componenti dello sport declinate nelle cifre dell'agonismo e dell'inclusione, del professionismo e dell'amatorismo, sempre volto alla ricerca di un innato desiderio di condivisione e solidarietà. Le associazioni sportive, le federazioni, gli enti di promozione, le discipline associate, le benemerite che, pur nelle indubbie difficoltà del momento, lavorano quotidianamente, con i propri dirigenti ed i propri tecnici portando avanti la loro missione con attenzione e sensibilità allo sviluppo del territorio ed alla crescita dei giovani, sono la base e la forza del nostro movimento. Un lavoro che sta dando i suoi frutti visto l'altissimo livello qualitativo che i nostri atleti hanno raggiunto con la conquista di titoli importanti in ogni disciplina che danno lustro alla nostra provincia e sono da esempio a tanti giovani. In sinergia assoluta il grande lavoro del mondo paralimpico a conferma di un universo di emozioni che battono sospinte da un unico obiettivo in un unico cuore pulsante, che anima uomini e donne di sport nell'impegno di una missione ogni giorno più chiara, l'idea che in un futuro sempre più prossimo non si debba più parlare di atleti normodotati o diversamente abili ma solo ed esclusivamente di Atleti. Al nostro fianco in una sinergia che comprende ogni settore della società le amministrazioni locali, che con attenzione e lungimiranza si occupano della crescita e dello sviluppo della pratica sportiva per il miglioramento della qualità della vita. Le fondazioni e i privati che con il loro amichevole sostegno contribuiscono in maniera fattiva alla riuscita dei nostri eventi. Con emozione mi piace ricordare tutti quei disinteressati volontari che ogni giorno armati di volontà e passione dedicano parte del loro tempo allo sport e lo fanno per gli altri, per il bene comune. Li vedo nei campi di gioco, nelle palestre, nelle piscine o anche semplicemente e meravigliosamente nelle strade con quel gusto di fare sport per la ragione più bella: perché unisce e fa bene. Certo, perché negarlo, i problemi non mancano, vivono di pari passo con gli obiettivi da realizzare. La crescita dell'attività sportiva impone il raggiungimento della qualità idonea per poterla praticare, strutture, organizzazione, e proposta didattica su tutto, ma proprio la sempre maggior importanza nella nostra vita darà la spinta a chi di competenza per trovare risposte e soluzioni ad un mondo in continua crescita che sempre più vuole essere vincente per esserlo anche in sinergia con le altre attività. Le vite sono collegate ad altre vite, in ogni dove e lo Sport è l'esperanto, la lingua comune che tutti unisce. A ciascuno di questi mondi che in uno solo si fondono il mio ringraziamento e i miei auguri di buon 2024.
W lo Sport


Fabio Moscatelli
Delegato Provinciale CONI Terni

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
25a di campionato, 17/2/2024
Reggiana - Ternana 0 - 2
Eccellenza
22a di campionato, 18/2/2024
Spoleto - Terni F.C. 0 - 0
Olympia Thyrus - Lama 1 - 0
Narnese - ACF Foligno 1 - 1
Promozione gir. B
22a di campionato, 18/2/2024
Todi - AMC 98 1 - 1
Sangemini Sport - Campitello 1 - 3
Real Virtus - San Venanzo 1 - 1
Guardea - Vis Foligno 2 - 1
Cerqueto - Amerina 0 - 1