Il telefono dell'avvocato Proietti è bollente. Da quando Simone Longarini ha annunciato pubblicamente la sua volontà di mollare (gratis) la Ternana non smette di squillare. Chiamano tutti, è inevitabile.

Almeno una decina tra emissari più o meno credibili, più o meno in possesso di quei requisiti necessari a intavolare un discorso serio per prendersi la Ternana. Ed è proprio qua il nodo dove occorre fare chiarezza. Quali sono "i necessari requisiti di solidità economica" cui bisogna dar prova presso lo studio legale ternano entro il 15 giugno per scongiurare il rischio che la Ternana non si iscriva al prossimo campionato?

E' la prima di tante domande e considerazioni che nascono a leggere e rileggere attentamente il comunicato di Simone Longarini. Insolito nei toni rispetto a come eravamo abituati in passato. Ci saremmo aspettati attacchi, affondi e accuse, a quella parte di piazza che non l'ha mai amato e alle istituzioni che non lo hanno debitamente supportato e appoggiato. Non di certo, ci saremmo aspettati un Longarini che si cosparge così tanto il capo di cenere. Scrive Longarini che sono sopraggiunte difficoltà di carattere economico e personale che rendono impossibile il proseguimento dell'impegno della famiglia. Legittimo. Del resto i ternani ricordano bene la rapidissima dipartita di Luigi Agarini nel 2004.

Ma, ci chiediamo: se tutti i tentativi di trovare un acquirente "esperiti negli ultimi 6 mesi in maniera silente" non hanno avuto successo, come può averlo un annuncio pubblico con una scadenza così imminente? Pare che la Ternana adesso sia praticamente in vendita a costo zero e senza debiti (che saranno coperti dalla famiglia) mentre gli ultimi interessamenti da parte di interlocutori ritenuti seri e affidabili risalgono a più di un anno fa e si erano interrotti a fronte della richiesta esorbitante fatta dalla proprietà (si parla di 30 milioni di euro). Attenzione però: a Longarini non conviene affatto passare la Ternana in mano a qualcuno che non sia solido e affidabile. In caso di cessione, la vecchia proprietà avrebbe comunque per almeno 12 mesi la responsabilità in solido. Significa che in caso di cessione a qualcuno di poco affidabile che, nella peggiore delle ipotesi, portasse la Ternana al fallimento, Longarini avrebbe comunque i suoi bei grattacapi.

Quindi è più che normale che Longarini abbia tutto l'interesse a cedere a un soggetto serio e affidabile. Ma qui la palla torna ai famosi requisiti che gli eventuali aspiranti acquirenti dovranno dimostrare di possedere, in prima istanza allo studio legale dell'Avvocato Proietti e poi direttamente al tavolo della trattativa. Va bene che la società si cede a zero e senza debiti, ma non si cede a chiunque, insomma. Ma quali sono i requisiti richiesti? Un conto è accertarsi che chi compra abbia la solidità necessaria a garantire la Ternana sui livelli sportivi ed economici in cui la lascia Longarini, e cioè come una società sana e a posto nei conti di Serie B. Altro discorso è pretendere che questo acquirente abbia la solidità di un Abramovich, tanto per dire.

Solo supposizioni, ma se al 15 giugno non si dovesse presentare nessuno in possesso di tali "requisiti" a Longarini non resterebbe altro che lasciare la Ternana abbandonata a se stessa oppure il colpo di scena in stile Hitchcock. Ipotesi fantasiosa ma non impossibile. Se nessun acquirente serio o comunque ritenuto tale si dovesse affacciare da qui alle prossime tre settimane, Longarini potrebbe assumersi di nuovo l'onere dell'iscrizione della squadra su richiesta di tifosi (quelli che lo sostengono) e istituzioni (l'appello del Sindaco), garantendo la Serie B a costo ancora inferiore di quanto faccia adesso (solo due società spendono meno della Ternana in serie cadetta) e vestendo sostanzialmente i panni del salvatore della patria.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Ternana 33 13
Bari 23 11
Teramo 23 11
Turris 20 12
Catanzaro 19 11
Juve Stabia 17 12
Avellino 15 8
Foggia 15 12
Vibonese 13 11
Monopoli 13 10
Catania 13 10
Palermo 12 10
Paganese 11 12
Virtus Francavilla 10 12
Bisceglie 9 8
Potenza 9 11
Viterbese 7 10
Casertana 6 9
Cavese 5 11
Trapani -1 0

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
13a di campionato, 28/11/2020
Vibonese - Ternana 2 - 3