"C'era una possibilità di tornare a Rieti, ma i matrimoni si fanno in due". Così Richard Marcone racconta come è finito alla Ternana. Con Tozzo e Iannarilli forma una batteria di portieri che forse, sulla carta, è la migliore del girone.

"Quando vieni in una piazza come Terni non puoi pensare di avere il posto da titolare - dice - sono venuto per lavorare, non mi pongo limiti. Il mio obiettivo è fare bene e cercare di dare una mano in qualsiasi modo alla causa. Ho avuto altre offerte, ma non pareggiavano a livello calcistico una piazza come Terni".

Sulla partita persa al Liberati contro il Monopoli: "Sono arrivato da pochi giorni, domenica ero in panchina ma non voglio dare giudizi. C'era la giusta carica ma è mancato qualcosa, in campo ci sono anche gli avversari e non tutte le partite si possono vincere. Di certo bisognava dare un qualcosa in più, anche se nel calcio basta una scintilla. Abbiamo commesso degli errori, un piccolo passo falso dopo tre vittorie non può portare stravolgimenti".

Prime impressioni sui compagni: "Il gruppo è ottimo, ci sono giocatori che hanno fatto calcio ad alti livelli e questo rende più semplice l'ambientamento. Tozzo e Iannarilli li conoscevo già, sono forti e faccio fatica a trovare un'altra squadra con tre portieri così".

Parola d'ordine, dopo lo stop casalingo, ripartire subito sin dalla prossima trasferta a Lentini: "Conosco Vito Grieco, allenatore della Sicula Leonzio, per me è una squadra che può puntare qualcosa in più della salvezza. Sarà una partita difficile".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE