"Bandecchi è il presidente e può dire quello che vuole. La sua fiducia l'ho sempre avuta e la sento anche quando non la esterna pubblicamente" così Fabio Gallo sull'incontro di giovedì all'Università Niccolò Cusano per la foto ufficiale, ma anche per chiarire la sconfitta contro il Monopoli. L'argomento scalda il tecnico: "Le sue dichiarazioni su Vantaggiato e Niosi? Ho fatto delle scelte, non una cazzata. In quel momento ho ritenuto opportuno fare così. E' facile parlare di formazione sbagliata dopo la partita. Voi non sapete quante volte parlo con il presidente, giovedì ha ribadito la sua carica e la voglia di ottenere il massimo. Che a volte esterna in modo colorito e grintoso. Mi ha anche chiesto se avevo sentito l'intervista intera perchè è stato estrapolato un millesimo di quanto detto".

Chiuso l'argomento una volta per tutte, o quasi. Perchè la sconfitta con il Monopoli tiene ancora banco a distanza di giorni. Lo stesso Mammarella nel post partita aveva detto che si doveva provare a giocare con la palla lunga e non solo palla a terra: "Non sono integralista, se la partita non ti consente di fare 20 passaggi la si deve interpretare in altra maniera. E questo non lo abbiamo capito anche perchè non eravamo reattivi. Questa settimana ho letto di tutto, ho rivisto la partita con il Monopoli che è stato bravissimo a giocare su di noi. Hanno fatto una partita specultativa sfruttando le nostre ingenuità ma azioni corali con tre passaggi di fila da parte loro non li ho visti. La nostra prestazione è stata brutta perchè non siamo riusciti a fare quello che volevam. Abbiamo perso a causa della nostra stessa identità. Ho letto che si sono visti gli stessi problemi dello scorso anno. Dimenticate la squadra dell'anno scorso, quella di quest'anno non c'entra niente. Sono preoccupato della partita di domani come tutte le altre volte. Non ho addosso la sconfitta di domenica scorsa, ma la preoccupazione per la partita di domani".

Sull'avversario di domani, la Sicula Leonzio: "Squadra aggressiva che ha voglia di fare punti, non pensiamo che non troveremo difficoltà. Hanno giocatori interessanti, l'attaccante Scardina lo avevamo visionato e mi piace molto. Hanno fame di punti, abbiamo studiato l'avversario e conosco le difficoltà che andremo a trovare. Modifiche all'undici iniziale? Potrebbe essere. Abbiamo provato varianti di gioco mantenendo gli stessi principi. Sicula Leonzio e Reggina giocheranno col 3-5-2 come il Monopoli, è arrivato il momento di portare avanti anche questo sistema. Tozzo ha un problema al ginocchio e non parte perchè deve fare accertamenti, Suagher è recuperato ed è disponibile. So che dopo arriveranno squadre come Reggina, Francavilla, Bari e Catania che hanno dichiarato di voler vincere il campionato, ma voglio concentrarmi sulla partita di domani. I campionati si vincono facendo risultati con le squadre, tra virgolette, inferiori. Bisogna fare punti sempre".

Altre squadre vengono "spinte" con calci di rigore e orari delle partite più comodi: "Il resto è anormale, noi siamo stati normali. Giocare con la Reggina alle 15 è un'offesa per i nostri abbonati. Il turno infrasettimanale da che mondo e mondo si è sempre giocato di sera".

foto di Stefano Principi

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE