Per Fabio Gallo e la Ternana in partenza per Catanzaro ci sono da considerare i postumi di Coppa Italia, oltre alle polemiche nate (solo) in casa Avellino.

Diakite, Repossi, Proietti, Salzano, Furlan, Niosi out per affaticamento. Torromino e Partipilo sono guariti e partono con la squadra, ma non hanno il ritmo partita dall'inizio: "Non ho mai accampato scuse per le assenze e non comincio certo adesso" va all'attacco il mister rossoverde. Senza Partipilo e Furlan possibile Palumbo trequartista o anche il cambio di modulo con il 3-5-2: "Cinquanta per cento di possibilità" risponde laconico Gallo.

Mancano quattro gare prima della pausa natalizia, Coppa Italia compresa (11 dicembre a Siena), quella di Catanzaro sarà la più difficile? "La partita con la Casertana non sarà certo più agevole. Il Catanzaro ha qualità, si è ripreso dopo le difficoltà iniziali. Una squadra costruita per vincere il campionato. E' una partita dove ci possono essere tanti sviluppi. Dobbiamo giocarla al massimo, pensando solo alla nostra prestazione".

Gallo troverà dall'altra parte una vecchia conoscenza: "Grassadonia è un amico, ci siamo sentiti tante volte negli anni passati. C'è un rapporto di amicizia nato sul campo da avversari. I precedenti in Serie B parlano a mio favore, ma anche Calabro era in vantaggio contro di me. Quindi le partite bisogna giocarle".

Il Catanzaro
viene dalla gara di Coppa Italia, ma domenica scorsa non ha giocato con la Vibonese per impraticabilità del campo: "Sono sicuramente meno stanchi di noi, però andremo in aereo e recupereremo anche stasera le energie. Certo, dobbiamo viaggiare ma sono convinto che la squadra farà la partita sia tecnicamente che fisicamente".

Quali sono le sorprese del campionato? "Potenza per solidità e Monopoli per qualità, Reggina a parte ovviamente. Queste tre squadre stanno facendo sicuramente un grande campionato, Potenza e Monopoli anche sopra le aspettative. Il Bari ha avuto delle difficoltà però è la squadra che tre mesi fa doveva ammazzare il campionato".

Il cammino super della Reggina sta mettendo in secondo piano il buonissimo campionato della Ternana? "A volte sembra che stiamo facendo poco, ma siamo davanti a una Reggina che sta andando molto forte e questo fa dimenticare il cammino della nostra squadra. Mi dispiace perchè non si nota tutto quanto di buono stanno facendo questi ragazzi. Con una Reggina così rischiamo di rimanere un po' nell'ombra. I tifosi hanno trovato una squadra che vuole fare risultato e sono sempre rimasti al nostro fianco".

foto Stefano Principi

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE