Playoff e playout come soluzione più probabile per chiudere la stagione in Serie C. Lo sostiene anche il presidente e allenatore della Virtus Verona, Luigi Fresco, ai microfoni di TMW Radio: "Le prime tre saliranno e la quarta promossa sarà decisa tramite playoff o, se non riescono con i tempi, tramite merito sportivo".

Lo scetticismo dei medici sportivi sull'applicabilità del protocollo per la ripresa resta l'ostacolo principale. Ma sulle decisioni del Consiglio Federale che hanno cambiato il voto dell'assemblea dei club in Serie C, Fresco dice: "Il blocco di retrocessioni e ripescaggi era stato fatto per evitare i ricorsi, ma capisco Gravina che vuole una maggiore regolarità del campionato. Le divergenze capitano anche nelle migliori famiglie. Gravina è in buonafede ma altri che sono lì molto meno e pensiamo al disastro che ha fatto la Serie B due anni fa. Gravina dice di provare a ripartire, se non ce la facciamo allora playoff e playout, altrimenti classifica cristallizzata. Anche io avevo pensato allo stesso modo: programmare i playoff con ventisette squadre poi chi non si sente in possibilità di rispettare il protocollo rinuncia, senza essere penalizzato. Rimangono otto squadre? Quelle giocano. Sono playoff facoltativi, con il cataclisma che è capitato ci sta di fare così".

A preoccupare però è anche il cambio di format che dovrà essere deciso il 3 giugno dal Consiglio Federale e che, secondo la Gazzetta dello Sport, potrebbe vedere ai nastri di partenza dei playoff anche le tre prime di ciascun girone (Monza, Vicenza e Reggina) non più così certe della automatica promozione nonostante i rispettivamente 16, 6 e 9 punti di vantaggio sulle seconde. A provare a mettere a tacere la ridda di voci Walter Baumgartner, presidente del Sudtirol e consigliere federale, ai microfoni di Reggina Tv: "Playoff allargato alle capolista? Non so chi lo abbia messo in giro, ma se l'è inventato qualcuno. Non se ne è parlato in Consiglio Federale, questo lo voglio confermare. Secondo me non è realistico che il campionato posso finire, non ci sono i tempi e troppe società sarebbero in difficoltà. Al massimo si possono disputare i playoff, partendo dalla classifica attuale. In teoria il format potrebbe essere ridotto".

Restano i problemi legati alla spaccatura interna alla Serie C ed il parere di molti medici sportivi dei club di terza serie che ritengono inapplicabili i protocolli per la ripresa. Altra questione, come sottolinea questa mattina Tuttosport, riguarda la difficoltà di stilare la griglia perchè non tutte le squadre nei tre gironi hanno giocato lo stesso numero di partite. "E, soprattutto - sottolinea il quotidiano di Torino - si deve ancora disputare la finale di Coppa Italia tra Ternana e Juventus U23, la cui vincitrice ha diritto di accedere direttamente ai quarti, liberando tra l'altro il proprio posto all'undicesimo del proprio girone".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE