Nella conferenza stampa alla vigilia della sfida playoff di domani sera al Liberati con l'Avellino Fabio Gallo ha iniziato facendo il punto della situazione degli uomini a disposizione:

"Ci saranno tutti ad eccezione di Palumbo squalificato e degli infortunati Proietti e Suagher. Per i calciatori in scadenza di contratto non ci dovrebbero essere problemi. Dal punto di vista del modulo, abbiamo lavorato provando il 3-5-2 e sul 4-3-1-2. Mi prendo ancora le prossime 24 ore per decidere con quale interpretazione andare a fare questa partita".

Sul piano atletico, dopo la finale di Coppa Italia disputata a buon ritmo:

"L'aspetto più complicato è il caldo, quindi recuperare è più lento, più faticoso. Mi fa piacere che venga sottolineato il ritmo alto espresso in una gara in cui abbiamo provato fino alla fine di recuperare. Anche con l'Avellino dovremo tenere alti i ritmi, perché così c'è la possibilità di far emergere la qualità della nostra squadra. Se li abbassi gli avversari, che verranno qui agguerriti, hanno la possibilità di metterti in difficoltà".

Poi sulle condizioni dell'avversario che giocherà la sua prima partita dopo il periodo di fermo per l'emergenza sanitaria il tecnico rossoverde ha dichiarato:

"Per quanto riguarda il recupero il fatto che noi abbiamo giocato sabato costituisce un vantaggio per loro; avere viceversa una partita nelle gambe è un vantaggio per noi perché vi assicuro che giocare in un clima in cui non sei abituato è diverso. Poi Cesena è un conto per dire, Terni un altro. Qui sono più distanti le tribune e quindi hai meno la sensazione della compattezza. Infatti ci alleniamo nell'orario della partita, al Liberati per far riprendere familiarità ai ragazzi con quelle che sono le linee laterali, il fondo. Curiamo tutti i particolari per eliminare ogni tipo di alibi".

Sulla sostituzione di Palumbo: "Non ho ancora deciso, sono in ballottaggio Damian e Salzano, domani deciderò. Vediamo anche perché Salzano viene da un periodo in cui ha saltato qualche allenamento Per la formazione rispetto a Cesena ci sarà qualche cambio. Anche giustamente perché veniamo da 110 giorni di fermo, solo 25 giorni in cui ci alleniamo. In qualche reparto potrà esserci anche più di un cambio".

Poi in chiusura ancora sugli irpini e il loro modo di giocare:

"Non puoi cambiare le caratteristiche di una squadra. Io se dicessi ai miei di giocare per il pareggio mi guarderebbero straniti...mister ma cosa ci stai dicendo?. E' chiaro che devi stare attento, che devi stare sveglio, loro giocheranno come li abbiamo visti nelle precedenti partite. Per le loro caratteristiche".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE