Consueto punto della situazione settimanale per il tecnico della Ternana Cristiano Lucarelli, tra calciomercato e amichevole di domani con la Salernitana. Non poteva essere altrimenti, il primo argomento in avvio di conferenza stampa ha riguardato Falletti.

"E' in dirittura d'arrivo, non possiamo negarlo. Siamo tutti molto felici, ma al tempo stesso dobbiamo cercare di creare delle basi solide per poter mettere Falletti nelle condizioni di esprimersi senza grandissime pressioni e senza dare per scontato che con lui vinceremo il campionato. Non vorrei che fossimo noi quelli a cui ogni domenica vogliono fare la festa. Se continuerà ad esserci il gruppo coeso che ho visto in questo inizio di stagione le cose andranno bene. Non dobbiamo commettere l'errore di affidare a tutto a lui. Con Falletti faremo un salto tecnico importante. Ripenso al Lecce post retrocessione che nonostante i grandi nomi ha faticato a risalire. A Falletti va data la possibilità di sentirsi come gli altri".

Il punto sulla preparazione fisica: "La società ha fatto di tutto per mettermi a disposizione un preparatore che ha 30 anni di esperienza, lui aveva una proposta di rinnovo al Galatasaray ma ha scelto la Ternana, un club che ha grandi prospettive di crescita. Dopo Livorno sono contento di riaverlo. Crediamo di aver fatto le cose giuste per essere pronti a gestire i 9 mesi che ci attendono. Fermo restando eventuali modifiche che possono presentarsi anche a livello personale. Il lavoro è basato su forza e ritmi altissimi, poi nella fase successiva, con l'esordio in campionato, si passerà alla settimana tipo. Abbiamo concordato delle amichevoli ravvicinate prossima settimana per dare a tutti un buon minutaggio nelle gambe: giovedì giocheremo a Gubbio e sabato a Ravenna, è stata annullata invece l'amichevole con la Roma Primavera".

Il punto sul mercato, le trattative: "Peralta è un profilo che per noi diventa importante, ha caratteristiche che ricordano quelle di Partipilo anche se è più scattante nei primi metri. E' forte nell'uno contro uno ed entra nel gioco delle coppie come esterno destro a piede invertito. Per ilterzino destro abbiamo bene in testa il giocatore da prendere, due-tre profili che stiamo valutando, sicuramente sopra il metro e ottanta. Dobbiamo avere un po' di pazienza perché i giocatori guardano in categoria superiore, poi via via prendono in considerazione anche la C. Ma l'aspetto motivazionale resta per me sempre prioritario, deve essere la base per tutti i nuovi arrivi. Se Falletti ha fatto di tutto per venire a Terni altri secondo me al primo squillo di telefono dovrebbero montare in macchina e venire alla Ternana".

"Celli mi ha mostrato la volontà di restare in rossoverde, si è anche sorpreso dell'interesse dell'Entella, ma non ha mai chiesto di essere ceduto. Aspettiamo che torni disponibile dopo il problema alla caviglia. Per ora c'è Sini che si adatta bene anche in altri ruoli. Torromino? so che a sinistra si esprime bene, ma potrebbe anche giocare da trequartista e c'è da sperimentare se può fare il vice Falletti. Nel gioco delle coppie davanti si potrebbe restare in 7 e andare a coprire con un posto più a centrocampo. Anche a me a Teramo è piaciuto. Partipilo ha delle potenzialità incredibili, lui va a fiammate, deve andare con il motore al massimo fino a quando ha energie. Deve migliorare in continuità. Non può fare una giocata ogni tanto, sulla sua qualità non si discute".

"Diakite'? Non vogliamo andare ad occupare le caselle a prescindere. Dobbiamo vedere nel mercato e cercare anche un difensore con caratteristiche per marcare un attaccante veloce che va a mille se in determinate partite mi servirà un difensore rapido. Conosciamo le sue qualità e i suoi difetti, gli abbiamo chiesto di continuare ad allenarsi dopo il 31 e lui ha accettato e questo lo abbiamo apprezzato molto. Ma il bene della Ternana davanti a tutto, anche davanti a Lucarelli. Purtroppo i posti sono 22 e noi dobbiamo guardare a calciatori polivalenti. Adesso la priorità è a destra. Mora e Laverone sono due nomi, ma ne stiamo osservando anche altri. Con la Salernitana proverò a destra Russo".

Il test di Sarnano: "Ci sono stati problemi fisici per Russo, Bergamelli e Ferrante, tutte situazioni gestibili rispetto a Celli e domani rischieremo tutti contro la Salernitana. Mi aspetto di giocare la partita senza timori reverenziali nei confronti di una squadra forte e di categoria superiore. Non ci sono comunque punti in palio e si può avere coraggio per provare. Importante trovare equilibrio nelle due fasi, fondamentale il ruolo del trequartista che è quello che cuce un po' i reparti. Accorciare le distanze con centrocampo e attacco".

Miglioramento della rosa: "Nella prima riunione con Bandecchi fui chiaro, non è tutto da buttare. Non è necessaria una rivoluzione. Per programmazione io intendo inserire 4-5 giocatori ogni anno su un gruppo consolidato. Gli innesti da fare però devono essere di qualità. Senza proclami, noi sappiamo di avere una buona squadra ma dobbiamo stare buoni e zitti perché il girone C presenta difficoltà particolari. Tra essere protagonisti e vincere ci sono diverse sfumature. Gli obiettivi dobbiamo dirceli tra le quattro mura, fuori dobbiamo volare bassi. Niente promesse, non vogliamo illudere i tifosi".

Capitolo cessioni: "Ci sono richieste soprattutto per i giovani, che contiamo di mandare a giocare per maturare, ma adesso siamo pochi per gli infortuni. Domani in 17 più i portieri, quindi stiamo anche frenando un po' sulle cessioni. Come il Pescara che sta traccheggiando sul passaggio di Drudi. Sul mercato siamo pronti a cogliere ogni opportunità, si dorme con un occhio chiuso e uno aperto".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Ternana 0 0
Avellino 0 0
Bari 0 0
Bisceglie 0 0
Casertana 0 0
Catania 0 0
Catanzaro 0 0
Cavese 0 0
Foggia 0 0
Juve Stabia 0 0
Monopoli 0 0
Paganese 0 0
Palermo 0 0
Potenza 0 0
Teramo 0 0
Trapani 0 0
Turris 0 0
Vibonese 0 0
Virtus Francavilla 0 0
Viterbese 0 0

ULTIME GARE DISPUTATE