Dopo la quarta cinquina della formazione rossoverde in questo campionato mister Cristiano Lucarelli ha commentato così il largo successo sul Catania:

"Nessun segnale al campionato, è un'altra tappa importante come ce ne aspettano altre dodici più una e quindi andiamo avanti con fiducia sapendo che le prossime partite saranno molto impegnative in due stadi importanti. Siamo felici, ma restiamo concentrati. Sarò anche logorroico, mi ripeto ma ci sono ancora troppi punti in palio e tante squadre che stanno bene, in risalita e abbiamo ancora tanti scontri diretti da fare: Foggia, Catanzaro, Teramo, Bari, Avellino, sono tutte partite impegnative. Prendiamo la vittoria, prendiamo i tre punti, ma dobbiamo ripartire già da domani con la testa giusta perché affronteremo il Foggia che è anche una delle poche squadre che ci ha messo in difficoltà nel girone di andata.

Purtroppo anche oggi abbiamo permesso al Catania di riaprire una partita che abbiamo tenuto in mano per 40 minuti senza rischiare niente. Sapevamo di dover evitare i falli sulla nostra trequarti, perché loro sono molto abili sui calci di punizione e da lì è arrivato il 2-1. E negli ultimi minuti del primo tempo hanno avuto anche le occasioni per pareggiarla. Ancora una volta da parte nostra ho visto in alcuni casi troppi colpi di tacco, che a noi purtroppo non portano fortuna.

Ci mancava Proietti che non sta bene. Avevamo qualche assente importante, ma come sempre quando incontriamo delle difficoltà pensiamo solo a come riuscire a superarle senza piangerci addosso. Senza fare l'elenco dei problemi in conferenza stampa. Paghera ha fatto un gran primo tempo, oltre al gol, di grande rapidità. Ci aspettavamo un Catania in maniera diversa e pensavo utilizzassero i centrocampisti veloci come Welbeck e come Maldonado e quindi avevo pensato di mettere Paghera, perché morfologicamente si avvicinava di più ai loro. Falletti è stato molto utile anche oggi anche se meno brillante del solito, però pure lui non era al massimo fisicamente per un piccolo acciacco fisico. Si è preso dei rischi. Quello che mi fa impressione è che Defendi fino al novantesimo entra su ogni contrasto e non toglie mai il piede da nessun contrasto.
Mammarella ha come tutti sappiamo delle qualità straordinarie. In queste ultime partite ci è mancato molto, soprattutto per l’apporto morale che fornisce al gruppo.

Non dobbiamo però ignorare i piccoli passaggi a vuoto, anche se onestamente ci sta anche concedere qualcosa agli avversari. Oggi è stata una partita impegnativa anche dal punto di vista tattico perché Raffaele ha cambiato spesso modulo, però siamo sempre stati bravi a leggere i vari momenti del match.

Il fatto di aver mandato in rete ben diciotto giocatori è il segnale della mentalità che siamo riusciti a costituire. Non ci sono solo undici titolari, cambiamo costantemente e chiunque giochi siamo sempre consapevoli della nostra forza. Tutti si devono sentire presi in considerazione, questo ci permette di allenarci ad alta intensità e di schierare sempre la formazione più adatta all’avversario”.

Foto di Stefano Principi

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Ternana 62 25
Avellino 50 25
Bari 49 25
Catanzaro 44 25
Catania 39 24
Juve Stabia 37 26
Foggia 36 26
Teramo 35 25
Palermo 33 26
Casertana 33 25
Viterbese 32 26
Turris 31 26
Virtus Francavilla 30 26
Monopoli 30 25
Vibonese 23 24
Paganese 23 25
Potenza 21 24
Bisceglie 20 25
Cavese 16 25
Trapani -1 0

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
27a di campionato, 27/2/2021
Catanzaro - Ternana 2 - 1