Un 'like' sibillino da parte del sindaco di Terni (tolto qualche ora dopo) fa infuriare la polemica sul centro sportivo della Ternana. Sgomento e incredulità tra i tifosi della Ternana dopo le parole di Stefano Bandecchi sulla mancata risposta da parte del Comune di Terni alla proposta vincolante di acquisto da parte della società rossoverde dei terreni comunali di Villa Palma per la realizzazione del centro sportivo.

Durante la conferenza stampa di questa mattina sulle attività di Terni col Cuore, il vicepresidente Paolo Tagliavento ha raccontato di aver avuto telefonicamente rassicurazioni da parte del sindaco Leonardo Latini che i tempi per dipanare questa matassa saranno estremanente brevi. Ma al momento in realtà non c'è ancora una posizione ufficiale da parte di Palazzo Spada sulla vicenda. C'è però un like del primo cittadino che allarma i tifosi. Nello stesso post in cui Bandecchi racconta lo stallo sulla richiesta della Ternana, un tifoso scrive tra l'ironico e la provocazione "Fallo ad Arrone (il centro sportivo), c'è l'aria buona" e tra i like di questo commento c'è proprio quello del sindaco di Terni. Che sia una boutade, una provocazione, una rassegnata presa di coscienza delle lungaggini burocratiche degli uffici comunali piuttosto che una dichiarazione di resa da parte dell'amministrazione o magari un semplice errore manuale durante lo scorrimento dei post, questo non è chiaro. Sta di fatto che qualche ora dopo il 'like' incriminato è stato tolto.



"Il like del sindaco a questo commento lo trovo profondamente inquetante - commenta un tifoso, tra i tanti in attesa di risposte ufficiali e soprattutto di spiegazioni sulla vicenda - si cerca di fare il bene di Terni o di altri posti?". Di certo la questione centro sportivo, che si aggiunge a quella legata alla riqualificazione dello stadio legata alla realizzazione della clinica (progetto definitivo della Ternana atteso a fine ottobre per cominciare l'iter in Regione) sta mettendo in un angolo la giunta di Palazzo Spada. Silenzio tombale, al di là dei like su Instagram, da parte di sindaco e assessori mentre vanno all'attacco i gruppi di minoranza e l'assessore regionale ai Lavori Pubblici ed ex assessore comunale, Enrico Melasecche.

"La giunta Latini sbaglia anche i gol a porta vuota. Il fatto che questa amministrazione non riesca a dare risposte immediate alla Ternana calcio per quanto riguarda il centro sportivo di Villa Palma, ci fa temere - sostengono in una nota congiunta i consiglieri comunali del Pd, Movimento Cinque Stelle, Senso Civico e Terni Immagina - che quella partita più complessa che si gioca in Regione Umbria per il nuovo stadio, rischi di essere persa ancor prima del fischio d’inizio, visto l’atteggiamento della giunta Tesei e delle destre. Ci chiediamo se a Palazzo Spada, visto che sono esperti nel redigere vademecum, ne abbiano uno anche per allontare capitali e imprenditori pronti ad investire in progetti sostenibili. Dopo essere stati esclusi dai finanziamenti del bando sport e periferie, dopo aver perso i fondi complementari del PNRR di adeguamento e miglioramento sismico delle scuole, adesso arriva la doccia fredda sul centro sportivo della Ternana Calcio che rischia di mettere una pietra tombale anche sul progetto stadio di cui si stanno perdendo le tracce. Ricordiamo che il sindaco Latini ha ricevuto un mandato pieno da parte del consiglio comunale grazie soprattutto all’atteggiamento responsabile del M5S, PD, Senso Civico e Terni Immagina, che unitamente hanno chiesto solo una cosa, cioè di non prendere in giro tifosi e cittadini, che in questo deserto chiamato Terni, trovano nella loro squadra ancora uno dei pochi collanti sociale e nella possibilità di fare sport un motore di inclusione e un eccellente strumento di integrazione. Quello che però ci colpisce di più è il dubbio è che se la giunta Latini tratta il Presidente della Ternana in questo modo, non osiamo immaginare come vengano trattati altri imprenditori il cui operato in città avviene a distanza dei riflettori del dibattito mediatico, bisognerebbe consultare il famoso vademecum di cui sopra. L'amara verità è che l'Amministrazione Comunale non è capace di attrarre investimenti: chi vuole contribuire allo sviluppo economico trova, infatti, dinanzi a sé solo ostacoli e zavorre lungo il suo tragitto. Una città dove gli unici a trovare le porte sempre spalancate sono le grandi multiutility a cui c’è da svendere qualcosa. Siamo certi che se Bandecchi avesse presentato un progetto per una nuova discarica, un inceneritore o un impianto capace di attrarre i fanghi reflui di tutta la regione, avrebbe avuto ben altre attenzioni".

Ancor più duro l'assessore regionale Enrico Melasecche, tra i primi 'sponsor' del progetto stadio-clinica e della relativa raccolta firme promossa dai tifosi: "Sì al Centro sportivo a Villa Palma della Ternana - scrive Melasecche - basta con gli azzeccagarbugli dei soliti, immancabili NI e NO. Terni è stata portata al disastro anche per i veti incrociati di politici incapaci e di dirigenti spesso inadatti a ricoprire il proprio ruolo. Non vorrei constatare che si sia tornati a prima di tre anni fa. Occorre autorevolezza, lucidità e coraggio. Non è possibile che dopo cinque mesi il Comune di Terni continui a bloccare un’opera che valorizza il territorio, patrimonializza la Ternana, investe e crea lavoro. Se avessi dovuto decidere con i tremolìi non avremmo mai portato a soluzione il PalaTerni, il Teatro Verdi, Piazza del Mercato, la Fontana dello Zodiaco, il Parco di Cardeto, le grandi ciclabili Staino-Cascata e Terni-Narni, il rilancio del canottaggio a Piediluco, la Terni-Rieti, ecc, ecc, ecc. La volontà popolare è sovrana. Il consiglio comunale ed ogni consigliere ha il dovere di esprimersi in democrazia sui principali temi della città per contribuire a portarli a soluzione. Terni deve tornare ad essere una città “investor friendly”, attrattiva e culturalmente dinamica. Bandecchi merita rispetto, vuole investire per contribuire a risollevare le sorti non solo calcistiche della città. Bandecchi si è fatto carico, fino ad oggi non solo della manutenzione ordinaria ma anche di quella straordinaria del Liberati. Non gli spettava neanche. Possibile che tutto questo conti nulla? Bandecchi merita la cittadinanza onoraria perchè ha fatto moltissimo per riportare i valori del calcio a livelli di eccellenza spendendo cifre considerevoli e non costruendo inceneritori. Ha dato prova di essere persona di cuore nell’agire anche nell’ambito del sociale. Tutto questo vale zero? Si agisca in un rapporto di apertura e disponibilità, nell’ovvio rispetto della legge, ma si agisca".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Pisa 32 16
Lecce 31 16
Brescia 30 16
Benevento 28 16
Monza 28 16
Cremonese 26 16
Ascoli 26 16
Frosinone 25 16
Perugia 25 16
Cittadella 25 16
Ternana 22 16
Reggina 22 16
Como 21 16
Spal 20 16
Parma 19 16
Cosenza 15 16
Alessandria 14 16
Crotone 8 16
LR Vicenza 7 16
Pordenone 7 16

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
16a di campionato, 4/12/2021
Frosinone - Ternana 1 - 1
Eccellenza
18a di campionato, 8/12/2021
Pontevalleceppi - Narnese 2 - 0
Ellera - Orvietana 0 - 1
Branca - Olympia Thyrus 2 - 1
Promozione gir. B
16a di campionato, 8/12/2021
Viole - Terni Est Soccer School 0 - 0
Romeo Menti - Todi 1 - 3
Petrignano - Montefranco 2 - 1
Julia Spello - San Venanzo 0 - 3
Guardea - Superga 48 1 - 1
Campitello - Montecastello Vibio 1 - 0
C4 Foligno - AMC 98 3 - 0
Amerina - Vis Foligno 0 - 0