E' un Cristiano Lucarelli critico e molto realista nelle sue dichiarazioni del dopo gara tra i rossoverdi e la formazione guidata da Fabio Grosso:

"Si tratta di un punto guadagnato perché il Frosinone ha giocato con lo spirito che ci vuole per affrontare le partite di serie B e sono andato a fare i complimenti a presidente, dirigenti, allenatore e giocatori. Quindi un punto guadagnato e la conferma che possiamo guardare solo alla salvezza. Paghera l'ho sostituito perché era ammonito e come al solito ho voluto evitare di restare in 10 come poi è successo ai nostri avversari. E visto che stavamo perdendo ho messo una punta ed ho anticipato il cambio. Difficile fare peggio dei nostri primi 15 minuti, poi la cosa che non mi è piaciuta e mi fa andare via arrabbiato da qui è che ci siamo fatti pressare anche con l'uomo in meno. Loro hanno continuato a pressarci anziché essere noi ad andare a prenderli alti. Però evidentemente lo sforzo fisico e mentale delle ultime due partite oggi non ci ha fatto essere lucidi e di corsa di come volevamo essere secondo le scelte iniziali. Sicuramente un qualcosa su cui riflettere. Nessun peso per l'assenza di Falletti, la partita la potevano vincere quelli che sono andati in campo oggi. Solo che siamo stati un po' egoisti e non abbiamo avuto la fame necessaria per andare a vincere questa partita , quella che invece ha avuto il Frosinone e vi dico la verità che nel finale ho temuto di prendere anche il secondo gol. Non mi piaceva quello che stavo vedendo: distanze lunghe, reparti sfaldati. Ci vuole un bel bagno di umiltà e lunedì orecchie basse e lavorare perché abbiamo bisogno di lavorare.

Bello essere stati seguiti da tanti tifosi. Se siamo stati in grado di riportare i tifosi al nostro seguito significa che stiamo facendo qualcosa di importante. E' vero che tutte le partite di B sono difficili e quindi si riparte sempre da zero, ma speravo di poter regalare loro una vittoria. Mi dispiace tantissimo non esserci riuscito nonostante avessimo avuto la condizione per poterlo fare. Siamo perché avevamo un uomo in più e sia perché di situazioni ne abbiamo avute, ma le abbiamo gestite malissimo. Anche l'ultimo quando ci siamo trovati 3 contro 2, non siamo stati all'altezza. Io non sono uno che cerca alibi, la partita dovevamo vincerla, potevamo vincerla e dimostrare la profondità del gruppo e invece anche oggi purtroppo non ci siamo riusciti. Pensiamo gara dopo gara perché nel giro di quattro giorni abbiamo visto un'involuzione che non passa inosservata per un pignolo come sono io. Certo siamo una neopromossa e siamo in linea con l'obiettivo di salvarci senza soffrire troppo, ma dopo la superiorità numerica mi aspettavo qualcosa di più. L'unico giocatore che mi è piaciuto è Pettinari, gli altri non mi hanno soddisfatto".

Foto di Stefano Principi

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Pisa 38 19
Brescia 37 19
Benevento 35 19
Cremonese 35 19
Lecce 34 18
Monza 32 19
Frosinone 31 19
Cittadella 29 18
Ascoli 29 19
Perugia 28 19
Como 25 19
Parma 23 18
Ternana 23 19
Reggina 23 19
Spal 21 19
Alessandria 17 18
Cosenza 16 18
Crotone 11 18
Pordenone 8 19
LR Vicenza 7 17

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
19a di campionato, 14/1/2022
Ternana - Ascoli 2 - 4