"La Ternana non ha lo stadio per finire il campionato". L'ultimo video Instagram del sabato sera di Stefano Bandecchi è senza dubbio il più pepato. Dopo le novità sul progetto stadio-clinica, sul centro sportivo e sulla sitazione legata ai contagi, il presidente rossoverde tira la bomba: "La convenzione non è stata ancora fatta, stiamo aspettando il bando che sarà aperto a tutti. Ad oggi la Ternana non si potrà iscrivere al prossimo campionato, so che il Comune sta lavorando ma se il Comune lavora da solo mi sa che lo stadio non lo avremo e giocheremo a Perugia o a Pisa. Non rinnoverò la convenzione che abbiamo adesso".

L'atto di indirizzo proposto dal sindaco Latini è la prima mossa per il rinnovo della convenzione dello stadio Liberati. L'attuale convenzione, stipulata nel dicembre 2017, scade al termine del campionato in corso e a più riprese il presidente della Ternana, Stefano Bandecchi, aveva sollecitato l'amministrazione comunale ad avviare la pratica, vista l'intenzione del club rossoverde di rifare completamente il manto erboso dello stadio al termine dell'attuale stagione. Un intervento dal costo complessivo stimato intorno ai 500 mila euro.

Per quanto riguarda la prossima convenzione non sarà un affidamento diretto e per ora non si parla di cifre. Nella proposta di delibera, firmata dalla dirigente Emanuela Barbon, viene dato mandato alla responsabile dell'ufficio di Palazzo Spada di "provvedere alla determinazione del canone concessorio nonchè al valore stimato della concessione, anche ricorrendo all'affidamento di specifico incarico professionale a soggetto esperto esterno". La base è sempre la durata massima di cinque anni della concessione con obbligo da parte del concessionario "di provvedere a relativa pulizia e manutenzione ordinaria, oneri di manutenzione straordinaria, ammodernamento e adeguamento dell'impianto ai sensi delle norme federali, intestazione delle utenze, obbligo di riservare almeno 10 giornate all'anno per eventi organizzati o patrocinati dall'amministrazione comunale". Dopo la determinazione del canone e del valore stimato della concessione, l'affidamento avverrà tramite procedura aperta a tutti gli operatori del settore sportivo con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

L'attuale concessione, in scadenza al termine del campionato 2021-2022, prevede un canone annuo di 10 mila euro che la Ternana versa al Comune quale importo di locazione e l'impegno ad effettuare lavori di manutenzione straordinaria per un importo almeno pari a 100 mila euro, pena il pagamento di una fidejussione pari alla differenza fra i lavori svolti e tale importo. Condizioni che, se dovessero essere le stesse, Bandecchi non sembra intenzionato ad accettare.


ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Lecce 71 38
Cremonese 69 38
Monza 67 38
Pisa 67 38
Brescia 66 38
Ascoli 65 38
Benevento 63 38
Frosinone 58 38
Perugia 58 38
Ternana 54 38
Cittadella 52 38
Parma 49 38
Como 47 38
Reggina 46 38
Spal 42 38
Cosenza 35 38
LR Vicenza 34 38
Alessandria 34 38
Crotone 26 38
Pordenone 18 38

ULTIME GARE DISPUTATE

Eccellenza
34a di campionato, 8/5/2022
Orvietana - Ducato Spoleto 1 - 1
Olympia Thyrus - Nestor 4 - 2
Narnese - Massa Martana 4 - 0
Promozione gir. B
33a di campionato, 15/5/2022
Vis Foligno - Amerina 0 - 0
Todi - Romeo Menti 0 - 0
Terni Est Soccer School - Viole 3 - 0
Superga 48 - Guardea 1 - 0
San Venanzo - Julia Spello 3 - 1
Montefranco - Petrignano 2 - 0
Montecastello Vibio - Campitello 1 - 5
AMC 98 - C4 Foligno 2 - 3