Per la prima volta compare la definizione di 'Casa di cura privata polispecialistica'. Ma soprattutto ci sono le richieste a cui la Ternana dovrà attenersi nel progetto definitivo. Tra gli elementi messi in evidenza della Conferenza di servizi sul progetto della Ternana ci sono indicazioni che riguardano permeabilità dei suoli, sicurezza, rispetto dei termini ambientali, aumento dei parcheggi, sostenibilità, licenze commerciali e variante al Piano Regolatore. Aspetti che dovranno essere approfonditi dal soggetto proponente, la Ternana Calcio, nel progetto definitivo che dovrà essere presentato dopo la dichiarazione di pubblico interesse del consiglio comunale e prima dell'approdo in Regione dell'iter. E' quanto emerge dalla determina firmata dal Responsabile Unico del Procedimento, Piero Giorgini, sulla Conferenza dei servizi che ha dato parere positivo. Queste le prescrizioni a cui la Ternana dovrà attenersi nel progetto definitivo.

PRG VIABILITA' E PARCHEGGI Il progetto di riqualificazione e valorizzazione dello Stadio Libero Liberati necessita di variante urbanistica al Prg parte strutturale e Prg parte operativa. Va verificata l'eventuale possibilità di una diversa ubicazione del parcheggio ospiti che consenta il mantenimento della previsione di viabilità urbana di scorrimento parallela alla Ferrovia Terni - Sulmona. Variante urbanistica necessaria anche per l'area di Ternanello dove dovrebbe sorgere la clinica, visto che ad oggi la destinazione d'uso dei terreni è di carattere sportivo e non sanitario. Sempre rispetto alla zona di Ternanello, rispetto all'incremento dei posti auto previsti nello studio di fattibilità va rispettato lo standard di 537 rispetto ai 479 indicati.

ASPETTI EDILIZI Diverse le indicazioni sotto l'aspetto edilizio. Ipotizzando la successiva variante allo strumento urbanistico, è necessario valutare l'incremento delle dotazioni territoriali per ristorazione e superficie di vendita per un numero pari a 295 posti auto rispetto al calcolo riportato nel progetto; l'incremento delle dotazioni territoriali destinata a Museo della Ternana di mq 350 e l’area di ospitalità di mq 500 in quanto non sono state calcolate nello studio di fattibilità. Rettifica dei dati totali riferiti alla SUC delle attività commerciali e di servizio e precisamente mq 6.700 (di cui mq 5850 commerciale + mq 850 ristorazione) al posto di 6.300 erroneamente indicati nello studio di fattibilità; individuazione del numero complessivo dei parcheggi dovuti nel rispetto della normativa CONI. Per quanto riguarda l'area Ternanello dovranno essere studiate soluzioni di dettaglio per garantire le servitù di passaggio esistenti sulla particella confinante dal fabbricato a Strada di Santa Filomena. Porzione di terreno di proprietà di un privato nell'area dove dovrebbe sorgere la clinica.

LICENZE COMMERCIALI Per le autorizzazioni di natura commerciale servirà apposita legge regionale: Qualora nella struttura commerciale venga insediata una media struttura di vendita o una grande struttura di vendita si fa presente che ai sensi del R.R. 1/2018, l'articolo 6 prevede l'impossibilità di rilasciare autorizzazioni per grandi strutture di vendita senza atto di programmazione di cui all'art. 11 della L.R. 10/2014.

ASPETTI IDROGEOLOGICI E AMBIENTALI Gli interventi edilizi o di trasformazione urbanistica sono consentiti senza particolari prescrizioni, ma trattandosi di intervento che riguarda opere pubbliche il Comune di Terni in sede di Conferenza dei Servizi decisoria, oltre alla Regione Umbria in veste di Autorità Idraulica deve obbligatoriamente convocare l’Autorità Distrettuale dell’Appennino Centrale. Il progetto è soggetto a VIA previa Valutazione di assoggettabilità e a verifica di assoggettabilità a VAS. In relazione all'area di Ternanello, il progetto definitivo dovrà essere valutato anche se lo stesso comporta Valutazione Ambientale Strategica e Valutazione di Impatto Ambientale.

AREE VERDI E PERCORSI CICLOPEDONALI Tra gli aspetti messi in evidenza ci sono quelli relativi al verde. Al fine di rendere l'intervento sostenibile dal punto di vista ambientale-paesaggistico, si dovrà provvedere a disporre con il progetto definitivo, la vegetazione al fine di procurare ombreggiamento a favore dei parcheggi, delle aree di sosta, le aree verdi comuni e dei percorsi ciclopedonali. La vegetazione di tipo autoctono, dovrà essere disposta in continuità con la vegetazione e con corridoi di naturalità presenti nei lotti limitrofi. I percorsi ciclopedonali dovranno essere realizzati in modo tale da consentire la permeabilità di transito dell'intero comparto da tutte le aree limitrofe. Per incentivare le aree verdi al fine di favorire l'evapotraspirazione e contrastare l'irraggiamento eccessivo, si possono prevedere pareti verdi e percorsi di collegamento con tettoie ricoperte da vegetazione. Attorno alla piazza e le aree vicine allo stadio e nelle zone commerciali si potrebbe usufruire del benessere che il verde anche di tipo verticale e architettonico, può produrre sul benessere psicofisico degli individui. Mentre per gli spazi esterni di Ternanello dovrà essere effettuata una verifica maggiormente approfondita sulla permeabilità dei suoli, nonché un riscontro delle alberature esistenti, dell’eventuale necessità di abbattimento e delle nuove piantumazioni, al fine di realizzare zone verdi e ombreggiate, comprese le aree di parcheggio.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Ternana 90 36
Avellino 68 36
Catanzaro 68 36
Bari 63 36
Juve Stabia 61 36
Catania 59 36
Palermo 53 36
Teramo 52 36
Foggia 51 36
Casertana 45 36
Monopoli 41 36
Viterbese 40 36
Potenza 39 36
Turris 39 36
Virtus Francavilla 38 36
Vibonese 36 36
Paganese 32 36
Bisceglie 30 36
Cavese 23 36
Trapani -1 0

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
38a di campionato, 2/5/2021
Ternana - Juve Stabia 3 - 4