"La stessa prestazione di Palermo va bene, ma dobbiamo iniziare a concretizzare. E se ci scappasse un gollettino...". Alla vigilia della sfida con il Benevento la Ternana deve scacciare via i fantasmi e soprattutto il tab¨ del gol. In conferenza stampa Cristiano Lucarelli dice: "Ho visto i ragazzi carichi, determinati. E' un momento delicato, ma la squadra ha l'atteggiamento giusto per mettere le cose a posto".

Mezza settimana di lavoro dopo l'infrasettimanale a Palermo: "Sono contento di essere tornato e poter dare il mio contributo. E' stato tutto molto naturale. Recuperiamo mezzo Agazzi, Proietti dalla squalifica, c'Ŕ da valutare due situazioni di Mantovani e Falletti anche se non ci dovessero essere problemi, una situazione gestibile con Martella. Perdiamo Defendi e riportiamo Onesti in prima squadra. Favilli lo recuperiamo forse la prossima settimana".

Benevento squadra forte costruita per tornare in Serie A: "In trasferta si esprimono sempre bene, vedi Ascoli e Cagliari, e giocano diversamente con il 3-5-2 rispetto che in casa quando usano la difesa a 4. La sensazione Ŕ che in trasferta siano pi¨ leggeri di testa, questo non Ŕ un punto a nostro favore. La Gumina Ŕ molto bravo ad attaccare la profonditÓ, dovremo fare una valutazione se Ŕ il caso di prenderli alti oppure aspettarli. Poi hanno giocatori che possono tirare fuori dal cilindro la giocata in ogni momento: Simy, Acampora, Schiattarella, Letizia, Paleari. Domani Ŕ una partita molto delicata e da prendere con le molle".

Lucarelli ha lanciato un appello ai tifosi, sottolineando anche l'orario (domenica ore 15) tipico del calcio di una volta: "Se temo una contestazione? Sono sicuro che non saremo contestati, i nostri tifosi ci saranno vicini 95 minuti. Se poi faremo una bella prestazione ci batteremo le mani, se non saremo all'altezza sarÓ giusto contestarci. Ma non credo che saremo contestati a prescindere, il nostro pubblico ci Ŕ sempre stato vicino e lo saranno anche domani".

Le difficoltÓ della Ternana possono essere ricondotte alla preparazione? "A luglio sapevamo che ci sarebbe stata la maxi sosta per i mondiali. Poi in tempi non dico sospetti ma quasi il calendario Ŕ cambiato. La Ternana non Ŕ l'unica squadra che ha infortuni, Ŕ stata una stagione particolare per tutti sotto il profilo della preparazione atletica. Io la scelta di non fermarsi l'ho sempre sostenuta, ma saperlo in corsa ha condizionato tutti. Non Ŕ un alibi, Ŕ cronaca".

Qual Ŕ la ricetta per tornare al gol? "La serenitÓ, perchŔ la frenesia ti fa sbagliare. Ci sono passato anche io a Torino, feci solo un gol e Uliveri mi prese in giro 'hai pure la faccia di esultare'. Pi¨ provavo a fare pi¨ la domenica mi impallavo. La ricetta Ŕ stare sereni e non pensarci. Ne ho parlato con Falletti, ci ha abituato a prestazioni di un certo tipo ma dopo infortuni importanti l'anno che riprendi Ŕ drammatico, Ŕ successo anche a Del Piero e Totti. Anche al 50% un giocatore come Falletti in Serie B Ŕ un giocatore importante che pu˛ far vincere le partite. Ma deve cercare di stare tranquillo e buttare via quello zaino che ha sul groppone. E' il momento di tenere duro tutti insieme e dobbiamo riprendere a giocare con il sorriso. L'interesse di tutti Ŕ la maglia della Ternana al centro, tutti a spingere".



ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Frosinone 80 38
Genoa 73 38
Bari 65 38
Cagliari 60 38
Parma 60 38
Sudtirol 58 38
Reggina 50 38
Venezia 49 38
Palermo 49 38
Modena 48 38
Pisa 47 38
Como 47 38
Ascoli 47 38
Cittadella 43 38
Ternana 43 38
Brescia 40 38
Cosenza 40 38
Perugia 39 38
Spal 38 38
Benevento 35 38

ULTIME GARE DISPUTATE